Ibrahimovic non ci sta, sui social attacco frontale alla Fifa

infortunati serie a
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

Zlatan Ibrahimovic non ci sta, parole al veleno sui social dirette verso la Fifa. Lo sfogo dello svedese riguarda qualcosa che non ha a che fare con il campo.

 

Zlatan Ibrahimovic resta uno dei protagonisti, se non il protagonista principale, dell’ultimo weekend di Serie A. Quella dello svedese è una stagione cominciata con i favori di una forma fisica invidiabile, che sta rendendo le cose semplici a Zlatan nonostante la carta d’identità parli di un giocatore arrivato alla soglia dei 40 anni.

Un percorso, quello di Ibra, che lo ha riportato in Italia ed in poco tempo gli ha permesso di sviluppare uno stato di forma invidiabile, prestazioni di un livello mostruoso, sia sotto il punto di vista fisico ma anche sotto il punto di vista mentale. Ibra è un trascinatore, e la sua presenza sul campo rappresenta un valore aggiunto per tutto il Milan. Guai, però, a farlo arrabbiare. Guai a mettersi contro Ibra, e ancora una volta qualcuno ci prova.

LEGGI ANCHE >>> Ibrahimovic, l’esito degli esami: stop lungo per lo svedese

Ibra contro Fifa 21

L’ultimo caso che vede Ibrahimovic protagonista lontano dal campo ha del clamoroso. Stavolta non riguarda il calcio giocato, ma quello virtuale ed in particolare lo svedese si è schierato contro niente meno che Fifa 21. Uno dei giochi per console più comprati, scaricati e giocati dagli appassionati è finito contro il dito indice di Zlatan puntato senza pietà contro chi ha osato usare il suo nome per far soldi.

Proprio cosi. Ibra non ci sta, ed il motivo è legato proprio all’utilizzo da parte del gioco del suo nome e del suo volto per sviluppare quel game play che tanto ha appassionato ragazzi in tutto il mondo. Sui social si è scatenato l’attaccante del Milan che di certo non le ha mandate a dire.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic – GettyImages

Parole al veleno

Quelle di Ibra, rilasciate attraverso Twitter, sono dichiarazioni forti, al veleno, dirette proprio verso Fifa EA Sports, rea di aver utilizzato nome e volto di Ibra in Fifa 21 senza nessun tipo di accordo: “Chi ha dato a FIFA EA Sport il permesso di usare il mio nome e la mia faccia? LA FIFPro? Non sapevo di essere un membro, e se lo sono stato messo lì senza che io ne fossi a conoscenza e con qualche strana manovra” ha dichiarato Ibrahimovic.

Le conseguenze, adesso, saranno tutte da capire. Ibra ha di fatto minacciato attraverso Twitter di andare infondo alla questione: “Non ho mai dato il permesso alla FIFA o alla FIFPro di fare soldi usandomi. Qualcuno sta facendo i soldi col mio nome e la mia faccia senza nessun tipo di accordo stipulato in questi anni. E’ tempo di investigare“, la chiosa chiara di Ibrahimovic.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Milan, Galliani non dimentica: che frecciata alla Juventus

Napoli-Milan, gomitata Ibrahimovic: il VAR dice no, ma cos’è successo?