Dybala e Juventus, forse è meglio separarsi subito

cessione dybala
Paulo Dybala (Getty Images)

Dybala non incide nella Juventus, un mese e mezzo per convincere altrimenti un addio a gennaio diventerebbe la migliore soluzione

Con la Juventus di Pirlo, che sta evidenziando segnali di crescita, quantomeno sul piano dei risultati, Paulo Dybala non ha ancora imboccato la strada per superare il momento di difficoltà.

L’attaccante argentino anche ieri sera nel match contro il Ferencvaros non è riuscito a brillare. Pirlo lo ha tenuto in campo per un’ora, prima di levarlo per inserire Alvaro Morata. Una scelta che ha pagato.

A questo punto, l’interrogativo è sempre più forte: quale può essere il ruolo di Dybala in questa Juventus? Conviene cederlo già a gennaio? Le voci di calciomercato intorno al calciatore di Laguna Larga non si sono mai spente e non è da escludere che un trasferimento possa essere la soluzione migliore per tutti.

LEGGI ANCHE >>> La Juventus suda e rischia di implodere, ma centra il bersaglio

dybala juventus

Andrea Pirlo (Getty Images)

La separazione tra Dybala e Juventus già a gennaio prende forma

L’ex Palermo è stato stuzzicato pure da Pirlo nel post partita. L’allenatore della Juventus ha riconosciuto apertamente la prova non certamente brillante di Dybala. Le squadre interessate a lui non mancano e con la sua cessione, i bianconeri guadagnerebbero un gruzzoletto con cui dare sollievo alle proprie finanze.

I numeri poi dicono apertamente che Cristiano Ronaldo e Alvaro Morata sia nettamente davanti a lui. I due segnano sempre mentre Dybala è sempre più l’ombra di se stesso. Inoltre pure Fabio Paratici ai microfoni di Sky Sport ha frenato sul rinnovo prima della gara di Champions.

Per l’argentino un solo gol dall’inizio della stagione (nel match d’andata contro gli ungheresi) e prove quasi sempre insufficienti. Già prima della sosta era finito nel ciclone per il pareggio della Lazio a pochi istanti dal fischio finale.

A Dybala resta ora un mese e mezzo per convincere Pirlo di essere ancora la “Joya” di cui la Juventus ha bisogno altrimenti un divorzio già a gennaio non sarebbe così sconsiderato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Il rinnovo di Dybala non arriva, Paratici prova a fare chiarezza

Calciomercato 9 agosto| Juve, il Real piomba su Dybala. Milan, torna Bakayoko