Haaland allontana la Juventus, ma oggi non può comprarlo nessuno

Haaland, sogno del Real di Zidane
Haaland (Getty Images)

Erling Haaland oggi ha vinto il premio Golden Boy 2020 e ha parlato anche del suo rapporto con Mino Raiola, del Borussia Dortmund e dei retroscena sulla Juventus.

L’attaccante norvegese è tornato a parlare delle voci che lo accostavano alla Juventus prima del trasferimento al Borussia Dortmund.

Haaland ha affrontato vari argomenti: l’ammirazione per Lewandowski, il rapporto con Raiola, il presente al Borussia Dortmund e il mercato tra passato e futuro.

Haaland è fermo per un infortunio muscolare, tornerà dopo la sosta natalizia ma la sua stagione è già importante. Lo dicono i numeri: 16 gol e 2 assist in 12 presenze.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Nessuno può comprarlo ai tempi del Covid-19

Haaland ha definito Mino Raiola il miglior agente al mondo sottolineando che vuole continuare a crescere con lui. Il centravanti norvegese è bravo e scaltro anche fuori dal campo, tenendo aperte le porte per il mercato anche nella consapevolezza che nessuno può comprarlo in questo momento storico.

Il Borussia Dortmund ha realizzato un investimento importante, non ha alcuna intenzione di svenderlo, anzi Haaland sarà un altro giovane talento che genererà una plusvalenza mostruosa. Il club tedesco in estate ha pregustato il grande affare con Sancho che sembrava destinato al Manchester United per 100 milioni ma poi l’affare è saltato.

La pandemia sta avendo conseguenze economiche molto pesanti sul calcio internazionale ed è impensabile che nel breve periodo possano esserci società con le risorse a disposizione per convincere il Borussia Dortmund a cedere il suo gioiello più importante.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, Haaland “stuzzica”: Juventus e Milan, tocca a voi

Raiola è un maestro sul mercato, anche nell’interazione con i media, tiene aperte tutte le porte, anche quelle del calcio italiano: “Non si può escludere nulla dal percorso dei grandi calciatori, l’Italia è sempre il Belpaese”. Haaland imita i migliori: Lewandowski in campo, il suo agente Raiola nell’attirare le attenzioni sul suo futuro e mandare al mondo il messaggio che si può bussare alla porta del Borussia Dortmund.