Fiorentina, l’attacco dai destini opposti: Vlahovic up, Cutrone down

calciomercato fiorentina
Vlahovic (Getty Images)

La Fiorentina, dopo l’esaltante vittoria sul campo della Juventus, pensa al mercato e c’è l’attacco dei destini opposti, da Vlahovic a Cutrone.

A soli vent’anni Dusan Vlahovic può dire di essere stato decisivo in una vittoria storica della Fiorentina. La Viola non vinceva a Torino da dodici anni, dal 2 marzo 2008, quando fu decisivo un gol nei minuti di recupero di Osvaldo e in panchina c’era sempre Prandelli.

È stata una settimana da Dio con tre gol in tre partite consecutive, con il rendimento in crescita e la soddisfazione della rete (dopo quelle al Sassuolo e al Verona) contro la Juventus a suggellarlo.

Le sue prestazioni stanno portando la Fiorentina a lavorare intensamente per prolungarli il contratto in scadenza a giugno 2023, si lavora per rinnovare fino al 2025.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Cutrone sul mercato, spunta l’idea Napoli

C’è chi ride e c’è chi piange nell’attacco della Fiorentina di Prandelli. Vlahovic festeggia gol e pregusta il rinnovo, Cutrone a gennaio potrebbe andar via, Pradè studia un’altra operazione in uscita dopo quella di Pedro, riscattato dal Flamengo.

L’ex Milan aveva una clausola legata al numero di presenze per il riscatto di 16 milioni di euro che la Fiorentina avrebbe dovuto versare al Wolverhampton dopo il prestito biennale ancora in corso. L’accordo è stato cambiato, ora la negoziazione è libera e la Fiorentina a gennaio dovrebbe tentare la svolta su Cutrone.

La Viola guarda a possibili rinforzi in attacco, il sogno è Milik che difficilmente accetterà di andare a Firenze dopo il rifiuto degli ultimi giorni di mercato ad ottobre, si è pensato anche a Llorente ma sembra in vantaggio la Sampdoria.

LEGGI ANCHE >>> Fiorentina, perchè Vlahovic sarà l’attaccante del futuro

Per un eventuale arrivo nel reparto offensivo, è necessaria la partenza di Cutrone che piace al Bologna e al Parma ma, secondo quanto riporta La Nazione, c’è anche l’idea Napoli se dovessero uscire proprio Milik Llorente. Cutrone ritroverebbe Gattuso, il suo maestro al Milan.