Fiorentina, Pradè svela i piani per Milik e Cutrone

Calciomercato Fiorentina
Daniele Pradè (GettyImages)

Il direttore sportivo della Fiorentina Daniele Pradè ha rilasciato un’intervista al sito ufficiale del club viola.

Il dirigente della società del presidente Commisso ha fatto il punto sul 2020 che sta per terminare dando anche degli aggiornamenti di mercato. Sono ufficialmente saltate le piste che portavano a Milik (l’Atletico Madrid è in pressing) e Piatek che domani dovrebbe svolgere le visite mediche col Genoa.

In attacco si punta su Vlahovic, Pradè ha annunciato anche la volontà di cedere Cutrone che sta trovando poco spazio alla Fiorentina, sia con Iachini che con Prandelli in panchina.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Cutrone in uscita, ci pensano Bologna e Parma

“Sarà un mercato di riparazione, siamo 29, tanti e dobbiamo valutare le situazioni insieme all’allenatore”, così Pradè ha affrontato il tema del calciomercato con cui s’aprirà il 2021.

La Viola in attacco punterà su Vlahovic, il ventenne serbo ha sbloccato il risultato della vittoria contro la Juventus e ha segnato quattro gol finora nella stagione in corso in cui ha totalizzato 15 presenze. “Milik e Piatek sono grandi giocatori ma non sarebbe giusto prenderli, ostacolerebbero la crescita di Vlahovic, un centravanti giovane, di ottimo livello, che ci sta dando buone risposte”, ha spiegato Pradè.

La Fiorentina non ha le coppe europee, il suo percorso si limita al campionato e alla Coppa Italia e, oltre a Ribery, nel reparto offensivo Prandelli vuole puntare anche su Kouame. “Ha iniziato alla grandissima ma dopo gli infortuni ci stanno dei periodi di calo, lo abbiamo aspettato”

È in uscita, invece, Patrick Cutrone, il direttore sportivo Pradè ha praticamente ufficializzato la sua situazione di attaccante con la valigia in mano: “Ci sono giocatori scontenti, a partire da Cutrone, lavorerem per trovare la soluzione più adeguata, vuole giocare di più, cercheremo d’accontentarlo”

LEGGI ANCHE >>> Fiorentina, l’attacco dai destini opposti: Vlahovic up, Cutrone down

Il riscatto dal Wolverhampton non è più legato alle presenze, sulle sue tracce ci sono il Bologna e il Parma. Dipende anche dal giro d’attaccanti che potrebbe coinvolgere anche Roberto Inglese.