Inter, Suning riflette: possibile un cambio epocale per la società

Inter Bc Partners Suning
Steven Zhang (GettyImages)

Il Corriere dello Sport racconta di un primo incontro tra Suning, Bc Partners e LionRock per discutere della maggioranza dell’Inter

500 milioni per l’Inter, questa volta “Suning non smentisce la trattativa” con Bc Partners. Dal Corriere dello Sport, dopo le nuove indiscrezioni avanzate dal Sole 24Ore, insistono sulla possibile cessione del club nerazzurro.

La trattativa con BC Partners, spiegano dal quotidiano romano, esiste e ha trovato conferme. Per il momento soltanto ufficiose.

Il Sole 24Ore, dopo le smentite dell’Inter in merito al presunto mandato affidato alla banca Rothschild, ha parlato di incontri tra Suning, BC Partners e il fondo LionRock (possiede il 31,05% delle azioni), proprietario di una quota di minoranza.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Inter verso un nuovo sentiero: 500 milioni per Zhang, operazione Bc Partners complessa

BC Partners sarebbe pronta a mettere sul piatto della bilancia una cifra compresa tra “400 e 500 milioni, oltre il debito netto che si aggirerebbe sui 350-400 milioni”.

BC Partners è uno dei maggiori investitori finanziari europei. L’intenzione della private equity è quello di riorganizzare le strategie per migliorarne le performance. In genere, spiega ancora il CorSport, le società controllate sono tenute in portafoglio per 5-7 anni prima di essere rivendute con un ritorno sull’investimento di almeno il 10-15% annuo. Ciò le consentirebbe dunque di raddoppiare il valore in cinque anni.

Uno degli asset strategici potrebbe diventare lo stadio. Alla sua realizzazione pensa pure Suning e dall’altro lato dei Navigli anche Elliott.

LEGGI ANCHE >>> Inter, l’idea per il dopo Conte mette d’accordo i tifosi nerazzurri

Il passaggio da Zhang a BC Partners significherebbe quindi un percorso totalmente differente per l’Inter che passerebbe da una proprietà industriale nelle mani di investitori finanziari, i cui ritorni devono avvenire in tempi brevi. Sulla strada già tracciata, senza andare troppo lontani, in club come il Milan. Non solo i cugini rossoneri però in Europa ci sono diversi altri casi: Lipsia, Monaco, Bayern, Liverpool, Arsenal, eccetera.

Il primo intervento possibile di Bc Partners sarebbe quello di ridurre i costi dal momento che al momento l’Inter ha accumulato un disavanzo notevole e i costi di gestione sono altissimi, complici anche i lauti ingaggi elargiti) in considerazione dei ricavi.

L’operazione non è semplice perché Suning, secondo i calcoli effettuati ancora dal Corriere dello Sport, avrebbe bisogno di 950 milioni per rientrare dagli investimenti realizzati. Potrebbero diventare 850 riacquistando la quota di LionRock.