De Laurentiis aveva ragione due volte su James Rodriguez

James Rodriguez
James Rodriguez (Getty Images)

James Rodriguez è stato seguito a lungo dal Napoli, ma De Laurentiis non ha mai voluto accontentare il suo allenatore

Il grande sogno di mercato di Carlo Ancelotti quando è arrivato a Napoli era James Rodriguez, suo pupillo, coccolato al Real Madrid e al Bayern Monaco. Anche i tifosi iniziarono a sognarlo, convinti che l’affare potesse concludersi presto. In realtà, il colombiano non è mai arrivato a Napoli. De Laurentiis non ha mai voluto fare sforzi per lui. Era convinto due cose: che il Real Madrid esagerava nel chiedere tanti soldi per cederlo, rifiutando il prestito, e che il calciatore era troppo fragile per rappresentare un investimento a titolo definitivo. Il tempo, a quanto pare, ha dato ragione al presidente del Napoli.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

inchiesta Procura federale Napoli archiviata
De Laurentiis (GettyImages)

James all’Everton gratis

Marcel Brands, direttore sportivo dell’Everton, ha confermato che James Rodriguez, in estate, si è trasferito gratis in Premier League. Un anno prima il Real Madrid chiedeva circa 30 milioni al Napoli per cederlo. De Laurentiis non ha mai aperto al dialogo, voleva solo il prestito, era consapevole delle eccessive richieste degli spagnoli. Buon per l’Everton, che ha fatto l’affare, almeno economicamente. Perché il campo sta dicendo altro.

LEGGI ANCHE >>> La svolta per Milik, l’offerta che fa traballare Napoli (e Juventus)

James tra prodezze e infortuni

Il colombiano è un giocatore di grande talento, ha un mancino come pochi, da solo può decidere una partita. Ma è discontinuo e vittima di continui problemi fisici. L’avvio con l’Everton è stato super: tre gol e tre assist nelle prime sei partite. Poi i primi problemi fisici. Tante gare saltate. James ha segnato l’ultimo gol il 3 ottobre, da allora non s’è più acceso. Ancelotti lo aspetta ma James è fragile. Anche per questo De Laurentiis non lo ha comprato.