Gasperini furioso dopo il pari col Torino: “Non si può scendere così in basso”

Gasperini arrabbiato a bordo campo
Gasperini (Getty Images)

L’Atalanta di Gian Piero Gasperini spreca contro il Torino di Davide Nicola. Gli orobici si fanno rimontare fino al 3-3 finale.

L’Atalanta di Gian Piero Gasperini domina nel primo tempo contro il Torino, ma si fa rimontare dai granata fino al 3-3 finale. Il tecnico degli orobici, nel post gara, è intervenuto in conferenza stampa per analizzare il match.

Gasperini sulla panchina dell'Atalanta
Gasperini (Getty Images)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Gasperini furioso per il pareggio

In conferenza stampa, il tecnico della Dea ha analizzato la gara contro il Torino: “Cosa è successo oggi? Abbiamo preso un gol su rigore e uno su azione di calcio d’angolo. Siamo rimasti fermi e siamo colpevoli nelle due situazioni da rete. Abbiamo riaperto una partita già conclusa, è stato un grave errore da parte nostra. Qualcuno magari era un po’stanco, ma gli altri non li giustifico. La nostra è stata solo mancanza di attenzione, non c’era particolare stanchezza e non stavamo subendo particolari pericoli. Le partite bisogna giocarle per tutti i novanta minuti. Non si può andare sotto un determinato standard, altrimenti non sei una squadra di livello. Non si può scendere così in basso”.

LEGGI ANCHE >>> Formazioni Juventus-Roma, scelta a sorpresa tra i bianconeri

Poi prosegue: “Torino poco pericoloso nel secondo tempo, ma noi non siamo stati bravi a sfruttare gli spazi. E’ stato davvero un brutto risultato quello di oggi per come avevamo messo la gara. Ora dobbiamo stare concentrati per restare dentro a tutte le competizioni più a lungo possibile”.