Lazio, Inzaghi sbotta nel post partita: nel mirino l’arbitro Fabbri

Simone Inzaghi in campo
Simone Inzaghi (GettyImages)

Sconfitta bruciante in casa Lazio quella maturata contro l’Inter. Cosi anche Simone Inzaghi ha commentato tutto nel post partita.

Brucia, in casa Lazio, la sconfitta maturata contro l’Inter questa sera al Meazza. Una gara che ha visto anche i biancocelesti rientrare in partita nella ripresa, salvo poi lasciarsi travolgere da Romelu Lukaku, decisivo con due gol ed un assist. Una sconfitta che arriva dopo un filotto di vittorie che ha dato uno slancio importante alla classifica biancoceleste, ma alla fine la caduta è arrivata sotto i colpi della squadra di Antonio Conte.

Non sono mancate, ovviamente, le polemiche. In particolare il primo gol, quello firmato da Luakaku su penalty, ha visto la Lazio insorgere contro l’arbitro Fabbri per la decisione presa in occasione del fallo di Hoedt su Lautaro. Il direttore di gara, però, non ha voluto saperne.

Da lì qualche protesta anche sulla seconda rete di Lukaku, dove è arrivato invece l’intervento del Var per ratificare la rete dell’attaccante belga. Insomma, tanto lavoro per l’arbitro e Inter che alla fine l’ha spuntata, portando a casa il primo posto in classifica.

Simone Inzaghi, nel post partita di Sky, ha analizzato tutta la questione: “C’è rammarico, probabilmente potevamo potere di più. Abbiamo tenuto bene il campo, possesso, poi leggi 3-1 e c’è rammarico. Ci siamo innervositi troppo, loro sono stati bravi a difendersi bassi. Poi ho provato a mettere fisicità, facevamo fatica a trovare gli spazi.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Simone Inzaghi in campo
Simone Inzaghi (GettyImages)

Lazio, il commento di Inzaghi sugli episodi arbitrali

“La squadra ha fatto una buona gara, ma potevamo ottenere molto di più. Lukaku? E’ un giocatore di grande fisicità, avevamo provato con Acerbi in quella posizione, poi l’indisponibilità di Radu ci ha dovuto far cambiare i piani”, la spiegazione di Inzaghi nel post che ha toccato anche l’argomento Lukaku.

Poi il passaggio legato agli episodi arbitrali, dove Inzaghi si è mostrato non particolarmente convinto delle scelte di Fabbri: “I ragazzi sono delusi, amareggiati. Sono amareggiati perchè hanno visto cosi deciso l’arbitro sul dischetto. Guardare un tocco molto lontano puoi dirlo, ma l’arbitro è stato troppo deciso ad indirizzare la partita dopo 25′ minuti”.

LEGGI ANCHE >>> Crotone sempre più giù, Stroppa in bilico: spunta il sostituto

Inzaghi ha poi proseguito, mostrando tutto il suo disappunto. “C’è stato anche un consulto, i ragazzi non l’hanno accettato. Rivedendolo 10/12 volte, non come ha fatto Fabbri che l’ha dato dopo 3 secondo con una decisione clamorosa, allora puoi darlo. Andare al Var? Assolutamente si, avrei voluto che l’Inter su una ripartenza come sul terzo gol, avesse fatto gol, e non con quel rigore che dopo 25′ minuti ha indirizzato una partita che stavamo dominando”.