Serie A, la top 11 della giornata 23: da Handanovic a Lukaku, è dominio Inter

Handanovic durante il riscaldamento
Handanovic (Getty Images)

È stato il weekend dell’Inter, con la vittoria contro il Milan e l’allungo in classifica. Da Handanovic a Lukaku, nella nostra top 11 dominano gli uomini di Antonio Conte.

L’Inter, con la prestazione di grandissimo livello contro il Milan, esprime tre giocatori: Handanovic, autore di tre parate fondamentali, la “Lula”, la coppia Lukaku-Lautaro Martinez che ha fatto impazzire Romagnoli e compagni.

La Lazio ha portato a casa una vittoria di grande spessore contro la Sampdoria, Luis Alberto è l’autore del gol-vittoria, ha messo al servizio della squadra la qualità.

Nella vittoria biancoceleste spicca, però, la sofferenza nell’ultima mezz’ora, l’ha guidata uno straordinario Acerbi.

Nelle sfide del weekend spicca anche la prova dell’Atalanta che ha battuto il Napoli. Romero ha giganteggiato a livello difensivo realizzando un grande lavoro su Osimhen e chiudendo la partita con il gol del 4-2, Muriel è l’uomo in più di Gasperini e ha messo a referto un assist per Zapata e un gol, il diciassettesimo stagionale.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Da Handanovic ad Alex Sandro, la difesa di SerieANews

Handanovic è stato uno dei protagonisti del meraviglioso pomeriggio domenicale dell’Inter, ha realizzato tre parate importanti su Ibrahimovic e Tonali salvando il risultato sullo 0-1 dall’ottimo approccio del Milan nella ripresa.

Juric è un allievo di Gasperini e anche nel suo Verona i quinti sono molto importanti, garantiscono la spinta in ampiezza, una soluzione decisiva a livello offensivo. A sinistra c’è Dimarco, a destra Faraoni che contro il Genoa ha realizzato anche il suo primo gol stagionale dopo aver realizzato quattro assist.

La Lazio ha vinto sette delle ultime otto gare di campionato, in questo ciclo di gare si è fermata soltanto a Milano contro l’Inter. Il merito è soprattutto della fase di non possesso, con soli sei gol subiti. Il leader della difesa biancoceleste è Acerbi, protagonista di una prova esaltante nel contenimento della Sampdoria nell’ultima mezz’ora.

LEGGI ANCHE >>> Champions ed Europa League, che massacro: 23 flop nel weekend

La Juventus ieri ha vinto in scioltezza contro il Crotone, la difficoltà di queste partite è soprattutto riuscire a sbloccarle. L’ha fatto Cristiano Ronaldo ma i meriti sono anche di Alex Sandro che ha disegnato un cross molto preciso per il campione portoghese.

De Paul e Kucka a contrasto
Rodrigo De Paul (Getty Images)

Dalle magie di De Paul e Luis Alberto alla cabina di regia di Badelj, la mediana di SerieANews

L’Udinese ha 25 punti, dieci di vantaggio sulla zona retrocessione. Il trascinatore è Rodrigo De Paul, giocatore di grande spessore tecnico, con visione di gioco, qualità balistiche.

Nella rimonta sul campo del Parma il centrocampista argentino ha il merito di aver realizzato l’assist per il gol di Okaka che ha riaperto la partita. De Paul è un giocatore che si muove a tutto campo, elegante nella conduzione del pallone, di notevoli qualità tecniche.

Ha un profilo di alto spessore anche Luis Alberto, autore di un’altra rete decisiva per la vittoria della Lazio contro la Sampdoria. Nello scacchiere di Simone Inzaghi lo spagnolo ha la qualità che determina l’azione offensiva sia negli assist che nelle conclusioni. Lo dimostrano i numeri: sette gol e un assist finora per il centrocampista spagnolo.

LEGGI ANCHE >>> Incontro con Sarri, c’è il comunicato ufficiale

Badelj è uno dei protagonisti del miracolo Ballardini al Genoa che dal cambio in panchina ha trovato grande continuità nelle prestazioni e nei risultati. Non c’è solo il gol che ha regalato il pareggio ai rossoblù ma anche una prova complessiva d’alto spessore in entrambe le fasi di gioco.

Lukaku e Lautaro s'abbracciano
Romelu Lukaku e Lautaro Martinez(Getty Images)

La “Lula” e Muriel: forza esplosiva e qualità nell’attacco di SerieANews

L’Inter sembra una squadra costruita in assetto militare con la capacità di andare all’assalto degli avversari valorizzando la prima linea, quella offensiva.

Che attacco la “Lula”, la forza esplosiva di Lukaku e le capacità nella lettura del gioco di Lautaro Martinez formano un mix devastante. L’intesa poi cresce sempre di più, i due si cercano, sentono di capire il movimento del compagno, lo dimostra l’azione del primo gol con cross di Lukaku e colpo di testa di Lautaro Martinez.

Muriel ha realizzato 17 gol e 7 assist stagionali, è tantissima roba considerando che combatte per un posto con Duvan Zapata Ilicic mentre Gasperini deve gestire anche Pessina Malinovskyi.

LEGGI ANCHE >>> Busquets può sbarcare in serie A

Contro il Napoli Muriel è stato l’uomo più decisivo con assist a Zapata e gol del momentaneo 3-1. Per capire lo straordinario valore del suo percorso, basta guardare la classifica cannonieri, combatte con dei mostri sacri.

In campionato Muriel ha segnato 14 reti, gli stessi di Immobile e Ibrahimovic, insegue a tre gol di distanza Lukaku e a quattro Cristiano Ronaldo, il leader assoluto.