Guardiola dichiara guerra al fantacalcio: “Ora basta”

Guardiola
Pep Guardiola (Getty Images)

Il fantacalcio diventa un vero e proprio motivo di diatriba in Premier League, a causa dei calciatori che spifferano le formazioni, Guardiola s’infuria.

La Fantasy Premier League, ovvero il corrispettivo del fantacalcio nel massimo campionato inglese, sta generando una polemica piuttosto imponente, che coinvolge più squadre e allenatori. I giocatori, infatti, prendono parte al gioco e pare rivelino informazioni confidenziali rispetto alle scelte di formazione da parte degli allenatori. Una violazione di segreto che non va bene e infatti club come l’Aston Villa hanno preso la drastica decisione di vietare ai propri tesserati di giocare al fantacalcio. I segreti di spogliatoio dovrebbero, si sa, restare tali.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Guardiola interviene sul fantacalcio in Premier League

Guardiola
Il manager del Manchester City, Pep Guardiola (Getty Images)l

Anche Pep Guardiola, allenatore del Manchester City, è a conoscenza di questo interessamento e ha confessato di essere preoccupato per i comportamenti poco professionali da parte di alcuni calciatori. Alla vigilia della sfida di Champions League contro il Borussia Moenchgladbach in proposito ha dichiarato: “Ho sentito cos’è accaduto con l’Aston Villa. So che i giocatori giocano al fantacalcio ma non so bene come funzioni onestamente. Non ho mai giocato e ne ho sentito parlare per la prima volta quando ho visto i titoli relativi a quest’ultima situazione. A volte i calciatori sono amici con quelli di altre squadre e ne parlano. A volte si fa una riunione di squadra e i giocatori parlano con gli amici di altre squadre di quello che fai. È un comportamento incredibilmente immorale e poco professionale, ma sfugge al nostro controllo”.

LEGGI ANCHE >>> Gasperini furioso: “Questo è il suicidio del calcio”