Milan, per il colpo a effetto è previsto uno “sconto”

paolo maldini
Paolo Maldini (Getty Images)

Per il Milan la prossima sessione di mercato suscita grande interesse, c’è un affare interessante che sarebbe favorito da una particolare clausola.

Il Milan è pronto a costruire il proprio futuro. La stagione è ancora in corso e l’epilogo è tutt’altro che certo, con l’Inter che scappa verso lo Scudetto ed i rossoneri che non si sono arresi, ma che vedono i cugini nerazzurri allontanarsi sensibilmente. Mancano ancora diversi mesi, ma che si possa andare a prendere la squadra di Antonio Conte appare davvero molto complicato.

Ed allora si guarda alla prossima stagione, soprattutto alle questioni interne con i rinnovi di contratto che tengono banco ormai da mesi. Calhanoglu, Ibrahimovic  e Donnarumma sono i tre rossoneri che dovranno discutere il rinnovo e per i quali, però, il futuro è quanto mai incerto. Nessuno dei tre, al momento, ha l’accordo con il club ma c’è ancora tempo per palarne.

Intanto la dirigenza si guarda intorno, con diversi nomi interessanti finiti nel mirino di Paolo Maldini. Profili giovani, sui quali proprio il club vorrebbe costruire il proprio futuro. Matteo Pessina è proprio uno di quei nomi che sono finiti sulla lista di Maldini, e c’è addirittura un aspetto che garantirebbe una corsi preferenziale per il Milan.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Matteo Pessina in azione
Matteo Pessina (GettyImages)

Milan su Pessina, una clausola favorisce l’affare

Il giocatore dell’Atalanta ad oggi sta mostrando un rendimento molto importante, e cosi diversi club hanno messo gli occhi su di lui, compreso proprio il Milan. Sarebbe un ritorno, quello del giocatore classe ’97, in rossonero e proprio questo aspetto nasconderebbe una corsia preferenziale per il Milan.

Secondo quanto riportato da Sportmediaset, l’Atalanta sarebbe spinta a cedere il giocatore anche a causa della scadenza di contratto prevista per il 2022. Il rinnovo pare non arrivi, e dunque c’è il Paolo Maldini pronto a farsi sotto soddisfacendo le richieste (15 milioni di euro). Una clausola, tra l’altro, favorirebbe l’affare.

LEGGI ANCHE >>> “Voglio giocare lì”: il messaggio di Vidal (all’ex Juve) che spiazza l’Inter

Quando nel 2017 Pessina è passato all’Atalanta nell’affare che ha poi portato anche Andrea Conti in rossonero, l’allora il direttore sportivo Massimiliano Mirabelli ha inserito una clausola che garantirebbe al Milan il 50% sulla “futura rivendita” del giocatore.

In sostanza, pagando Pessina 15 milioni, il Milan lo andrebbe a pagare praticamente la metà, ricevendo dallo stesso club orobico 15 milioni. Un incastro interessante e che stuzzica il club.