Roma, allarme infortuni e futuro Dzeko

Edin Dzeko e Paulo Fonseca parlano in campo
Edin Dzeko e Paulo Fonseca, (Getty Images)

Brutte notizie per Fonseca in vista della sfida contro il Sassuolo. Il tecnico della Roma dovrà fare i conti con diversi infortunati: non ci saranno Mkhitaryan, Veretout e Cristante

Suona l’allarme dall’infermeria della Roma per quel che riguarda il capitolo infortuni. Salvo clamorosi colpi di scena, Fonseca dovrà fare a meno di Mkhitaryan, Veretout e Cristante in vista della sfida di campionato contro il Sassuolo. Fuori anche Smalling e Kumbulla: il primo potrebbe recuperare entro 7-10 giorni, per il secondo invece, stagione finita dopo il problema al ginocchio riscontrato in Nazionale.

Come detto, non ci sarà Mkhitaryan: il centrocampista armeno non ha ancora recuperato dal problema al polpaccio e potrebbe alzare bandiera bianca per la 29^ e 30^ giornata di campionato. Fonseca spera di poterlo recuperare per la sfida contro il Bologna, o nella peggiore delle ipotesi per il match della 31^ giornata contro il Torino. Certa l’assenza di Veretout, il quale dovrà stare fuori per altri 10-15 giorni circa.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Roma incontro Dzeko Fonseca
Dzeko e Fonseca (GettyImages)

Roma, tra infortuni e punti di domanda sul futuro: la situazione Fonseca e Dzeko

Preoccupazione per diversi infortuni, ma anche su alcune domande in vista del futuro. Tiene banco la situazione allenatore per la prossima stagione. Non è chiaro se Fonseca resterà nella capitale o se la Roma punterà su un nuovo allenatore. Restano caldi i nomi di Allegri e Sarri, con il primo in leggero vantaggio sul secondo.

LEGGI ANCHE >>> Milan, doppia offerta per il rinnovo di Donnarumma

Il futuro di Fonseca viaggerà di pari passo con quello di Dzeko. L’attaccante bosniaco, ormai, sembrerebbe essere destinato a lasciare la Roma a fine anno. Non è escluso che l’ex City possa fare un passo indietro in caso di addio di Fonseca e rivalutare il suo futuro nella Capitale. Punto interrogativo che verrà sciolto solamente nei prossimi mesi.