“Ronaldo perdonato, gli altri puniti”: Juve, la polemica dopo la festa a casa McKennie

Cristiano Ronaldo arrabbiato
Cristiano Ronaldo (Getty Images)

Il quotidiano Repubblica prova a capire per quale motivi i tre calciatori verranno puniti mentre Ronaldo non subì alcun tipo di sanzione

Continua a far discutere la vicenda della festa a cui hanno partecipato diversi calciatori della Juventus, con McKennie, Arthur e Dybala che, a quanto pare, verranno puniti dalla società bianconera per il comportamento tenuto. L’entità delle sanzioni verrà chiarito dalla stessa Juventus nelle prossime ore. I quotidiani sportivi, intanto, provano a fare chiarezza sull’accaduto e vanno anche oltre. ‘Repubblica’, ad esempio, si domanda: perché con Ronaldo non è accaduto lo stesso? L’asso portoghese, negli scorsi mesi, ha partecipato a feste di compleanno in lockdown e ha violato la quarantena, ad esempio per passare un romantico weekend fuori regione o, ancora, organizzando cenoni di capodanno con diverse persone.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Real Madrid Juventus Haaland Mbappé ronaldo
Paratici (GettyImages)

Ronaldo perdonato e gli altri puniti

Il quotidiano, testualmente, scrive: “Ma finché la squadra vinceva la società ha chiuso un occhio, invece spalancato adesso che è in barca e i problemi (anche di gestione interna) si accavallano ai problemi. Il provvedimento, in particolare, porta a una rottura dei rapporti con Dybala”. A quanto pare, infatti, l’argentino potrebbe andare via in estate. Ha il contratto in scadenza nel 2022 e non ha ancora rinnovato e probabilmente mai verrà raggiunto l’accordo per il prolungamento.

LEGGI ANCHE >>> Caos Covid in Serie A, la Roma va in bolla

Torna d’attualità, intanto, il rapporto che intercorre tra Ronaldo e il resto della squadra. Non è mistero che CR7, per ovvi motivi, abbia da sempre un trattamento differente rispetto ai compagni. Basti pensare al fatto che, anche quando stanco o non al top della forma, resta sempre in campo e raramente viene sostituito.