La Fiorentina ci crede ma cede nel finale, Atalanta quarta

L'Atalanta esulta
Fiorentina-Atalanta(GettyImages)

Vittoria importante, quella dell’Atalanta che ha superato la Fiorentina non senza difficoltà. Due i protagonisti indiscussi. 

La corsa Champions si fa sempre più avvincente, e vede anche l’Atalanta protagonista indiscussa. Al netto di quelli che sono stati i risultati degli ultimi due giorni, la Dea si è mostrata abile a sfruttare l’occasione. Soffrire e portare a casa il risultato, è stata la chiave di volta di una partita che ha visto i nerazzurri protagonisti e vincenti nel finale.

Un’Atalanta dai due volti, che nel primo tempo ha saputo sfruttare le grandi occasioni avute a disposizione, ma nella ripresa ha ceduto il passo ad una Fiorentina coraggiosa ed in grado di riaprire la partita nel segno di uno dei suoi protagonisti indiscussi, quel Dusan Vlahovic che ha trascinato più di una volta la viola in questa stagione.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

La Fiorentina esulta
Fiorentina-Atalanta(GettyImages)

Zapata e Vlahovic protagonisti, la risolve l’ex Fiorentina

Il primo tempo ha avuto come protagonista, come detto, proprio quel Duvan Zapata che mancava da un po’ di tempo alla causa nerazzurra. Ma Duvan, nelle ultime tre partite, ha messo a segno ben quattro gol, dimostrando di essere assolutamente in forma ma soprattutto pronto a trascinare la Dea verso il quarto posto.

LEGGI ANCHE >>> Romero, o tutti o nessuno: non ci sarà per Atalanta-Juventus

Una doppietta, quella che del colombiano, che sembrava potesse lanciare proprio l’Atalanta verso una vittoria che è stata messa in discussione, però, da un secondo tempo esplosivo per la viola. Protagonista, come detto, Dusan Vlahovic con un’altra doppietta, che ha permesso alla Fiorentina di riemergere da un oblio alla quale sembrava destinata anche dopo questi 90′ minuti.

Eppure, la squadra di Iachini ha mostrato grande coraggio che, però, in fine non è bastato. A rovinare tutto Martinez Quarta, per un fallo di mano in area che non ha ingannato l’arbitro. Calcio di rigore e quell’ex, Josip Ilicic, che dal dischetto non ha fallito. Un gol decisivo, quello del giocatore nerazzurro, che ha di fatto rilanciato ancora la Dea al quarto posto in classifica, scavalcando nuovamente il Napoli.

CLASSIFICA AGGIORNATA

Inter 74
Milan 63
Juventus 62
Atalanta 61
Napoli 59
Lazio 55*
Roma 54
Verona 41
Sassuolo 40*
Sampdoria 36
Bologna 34*
Udinese 33
Genoa 32
Spezia 32
Fiorentina 30
Benevento 30*
Torino 27*
Cagliari 22
Parma 20
Crotone 15

* Una partita in meno