Kean ed il ritorno alla Juve, arriva il chiarimento pubblico

Moise Kean in azione
Moise Kean (GettyImages)

Moise Kean è uno dei protagonisti della semifinale conquistata dal Paris Saint Germain. Nel post partita ha risposto anche sul tema Juventus. 

La conquista della semifinale di Champions League è un traguardo importante per il Paris Saint Germain, che da oggi si candida tra le favorite per la vittoria. Aver buttato fuori i campioni in carica del Bayern Monaco è un ottimo biglietto da visita in vista delle semifinali, con i francesi che ora attendono la vincente della sfida tra Manchester City e Borussia Dortmund.

Neymar è stato il grande protagonista della serata, anche senza aver segnato nemmeno un gol. Due pali e tantissime palle gol collezionate, oltre a giocate degne di nota ed un ruolo di leadership che diventa sempre più importante per l’attaccante brasiliano.

Tra i protagonisti della vittoria contro il Bayern c’è stato anche Moise Kean, uno dei giocatori più chiacchierati delle ultime settimane. Il motivo è, manco a dirlo, il calciomercato, con la Juventus che resta alla finestra per quello che sarebbe un gradito ritorno.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Kean
Moise Kean (Getty Images)

Kean ed il ritorno alla Juve, arriva il chiarimento

Da capire, ovviamente, come si metterà la stagione da qui alla fine. Il Psg è in lotta per la vittoria della Champions, oltre a quella del campionato, ed ovviamente questo non consente di fare grandi voli pindarici verso l’estate. E’ chiaro, però, che il fatto che se ne parli diventa già un motivo di discussione anche per i diretti interessati.

Ed allora la domanda, sul possibile ritorno in bianconero, è stata posta proprio la diretto interessato nel post partita della vittoria contro la compagine tedesca. E Kean ha voluto chiarire fin da subito un concetto importante, ovvero quelle che sono le priorità in questo momento.

LEGGI ANCHE >>> La Champions ha le prime semifinaliste, esultano Parigi e Londra

“La Juventus su di me? Ora io mi concentro sulla semifinale di Champions e mi godo il momento, non penso al futuro. Io lavoro tanto sul campo, del futuro non so niente“, le parole del giocatore rilasciate ai microfoni di Mediset.

Insomma, nessuna porta chiusa in faccia alla Vecchia Signora, ma una presa di coscienza chiara su quello che deve essere l’impegno mentale del giocatore, tutto proiettato alla stagione in corso ed il cammino del Psg.