La surreale storia delle maglie della Superlega

andrea agnelli
Andrea Agnelli (Getty Images)

La Superlega non si gioca. Che fine fanno le magliette già pronte? Sono in vendita a poco più di 2 euro: occasione per i collezionisti.

La Superlega, per il momento, non si farà. Nonostante le parole di Florentino Perez, presidente del Real Madrid e della nuova competizione europea, il torneo non si giocherà. Il motivo è chiaro ai più: le sei società inglesi che si sono tirate indietro hanno reso impossibile giocare la competizione. “Non si può fare una competizione con sole sei squadre”: l’aveva confermato anche Andrea Agnelli, presidente della Juventus, all’indomani dello scioglimento della Superlega.

Il comunicato della Superlega
Il comunicato della Superlega (Immagine tratta da Twitter)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Superlega, magliette in vendita

L’evolversi della situazione ha fatto in modo che tutte le magliette preparate per il torneo fossero inutilizzabili. Il portale spagnolo ‘AS’ racconta che ben 70mila casacche con i colori di Manchester City, Manchester United, Arsenal, Chelsea, Tottenham e Liverpool sarebbero state vendute per poco più di 34 euro. Il loro prezzo, però, è diventato irrisorio se si tiene conto che gli articoli hanno subito una riduzione del 93%.

LEGGI ANCHE >>> Milan, Pioli nei guai: due top player in dubbio per la Lazio

Sulle t-shirt campeggia il logo ‘New era’, vero e proprio motto del nuovo torneo europeo. E’ stata la Wholesale Clearance Uk, con sede a Poole, ad acquistare la merce a prezzo stracciato. Merce che, ora, potrebbe finire nelle mani dei tantissimi collezionisti già interessati agli articoli. Le maglie sono ora in vendita al prezzo di 2,29 euro. Intervenuto ai microfoni di ‘The Mirror’, un portavoce dell’azienda ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito: “Se vuoi diventare proprietario di una di queste magliette per ricordare quanto siano terribili i proprietari di questi club, questa è la tua occasione”.