Kane, la Juve sperava di sentire proprio questo

Kane in azione con la maglia del Tottenham

La Juve inizia a muoversi sul mercato in cerca di una punta: un vecchio obiettivo apre all’addio. Le sue parole sono state chiare

A che serve segnare se la tua squadra non colleziona trofei? Possiamo sintetizzare così il pensiero di Harry Kane, bomber del Tottenham, che apre all’addio. Una ‘minaccia’ che da mesi trapela dalle parti di Londra e che torna di grande attualità dopo le recenti parole del bomber inglese a ‘Evening Standard’: “I premi individuali sono buoni, ora voglio quelli collettivi, di squadra”.

Kane parla a margine di una stagione deludente, col recente esonero di Tottenham. Gli Spurs sono distanti dalla vetta e l’attaccante, anni 28, si sente pronto per nuove sfide, crede sia arrivato il momento di cambiare aria. Non perché sia stanco del Tottenham, anzi, ma perché la squadra dov’è diventato leader fatica a conquistare trofei.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Dybala
Dybala (Getty Images)

Tottenham, le parole di Kane: la Juve osserva

Kane non usa mezzi termini: “Se vincessi la classifica dei cannonieri ma senza titoli, non i sentirei felice. Questa è stata una stagione deludente – ammette – e ora proviamo a qualificarsi per la Champions”. La Juventus legge e ascolta interessata: apprezza Kane, che ritiene l’attaccante ideale, e si ricorda della corte del Tottenham per Dybala. Le due situazioni potrebbero combaciare.

LEGGI ANCHE >>> La Juventus di Allegri ha già il primo acquisto

Da mesi si parla di un possibile scambio tra i due club con Kane in bianconero e Dybala al Tottenham. Una ipotesi che può diventare concreta – come quella di Allegri in Inghilterra, nome mai depennato dal club – se l’argentino, come sembra, non dovesse rinnovare. Al momento, i due sono diventati ambassadors di un’importante azienda di prodotti nutrizionali per le prestazioni dei calciatori, magari presto si ritroveranno a percorrere la stessa rotta ma in senso opposto. Il mercato sta per decollare.