Rinnovo Donnarumma: l’ultima idea del Milan per convincere Raiola

Donnarumma con la maglia del Milan
Gigio Donnarumma, Milan (GettyImages)

Difficile l’accordo tra il Milan e Donnarumma per il rinnovo, a causa delle richieste di Raiola, ma la società sta studiando una formula alternativa.

In casa Milan sono e saranno settimane calde, poiché si capirà se la squadra riuscirà a qualificarsi alla prossima Champions League, dopo un girone d’andata piuttosto promettente salvo una flessione evidente in quello di ritorno. Tuttavia a tenere banco è anche il futuro del portiere Gigio Donnarumma, il cui contratto è in scadenza il prossimo 30 giugno. Il rinnovo non sarà necessariamente legato, da parte del club, al cammino europeo nella prossima stagione, ma non si riesce ad ogni modo a trovare l’accordo tra le parti. 

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Rinnovo Donnarumma, c’è stallo ma il Milan ha un’idea

Donnarumma si sfila la maglia del Milan
Gigio Donnarumma, Milan (GettyImages)

Al momento l’offerta del Milan e la richiesta del giocatore sono ancora lontane. L’agente Raiola chiede 10 milioni di euro a stagione più bonus, mentre i rossoneri non si muovono dalla proposta di 7+1 all’anno. La volontà del giocatore sarà sicuramente fondamentale e Donnarumma ha espresso a voce alta il desiderio di proseguire nella sua avventura rossonera: vorrebbe disputare la Champions League con la sua squadra del cuore e accompagnarla proprio nel periodo di ‘ricrescita’. 

LEGGI ANCHE >>> Il Napoli vuole il difensore con gli occhiali

Per tale ragione la dirigenza potrebbe studiare una soluzione alternativa, ovvero un mini-rinnovo annuale da 7 milioni di euro a stagione più uno di bonus con una clausola rescissoria di 30 milioni di euro che si potrà esercitare nel caso in cui il Milan non si qualificasse per la Champions. Sarebbe un accordo transitorio in vista di un più solido contratto dopo il 2022. Raiola desiste, come riferisce ‘Sport Mediaset’, e insiste con la sua proposta, di conseguenza sarà chiave la volontà di Donnarumma. Il portiere avrebbe già confessato ai compagni di squadra di voler proseguire nel cammino con loro e ciò alla lunga dovrebbe anche invitare Raiola a desistere e far convergere le volontà in azione.