Serie A, i dieci migliori giocatori di aprile: Sassuolo spettacolo | ANews

Malinovskyi porta palla
Malinovskyi (Getty Images)

Nel mese di aprile spicca il rendimento di Sassuolo, Atalanta e Napoli che, infatti, esprimono sette dei nostri dieci migliori giocatori.

Il Sassuolo, con quattro vittorie consecutive, ha dato spettacolo ed esprime più rappresentanti di tutte le squadre nella rubrica di SerieANews sui dieci migliori giocatori del mese. Va ancora una volta fuori Cristiano Ronaldo che nel mese di aprile ha inciso solo nella gara contro il Napoli.

De Zerbi va a caccia della Roma e dell’Europa e gli ultimi successi hanno messo in mostra anche la crescita in fase difensiva, con soli due gol subiti in quattro gare.

Berardi e Raspadori guidano la produzione offensiva ma spicca anche il contributo di Consigli soprattutto per le parate contro il Benevento e la Fiorentina.

Osimhen ad aprile ha segnato durante questo mese 4 dei 7 gol stagionali, procurandosi anche un rigore contro la Juventus. Nel Napoli è Insigne ad avere più continuità con le doppiette contro Crotone e Lazio.

L’Atalanta è una macchina da guerra, si è confermata anche durante il mese di aprile. Malinovskyi è il fattore sorpresa, Zapata ha segnato quattro gol preziosi per le vittorie contro Udinese, Fiorentina e Bologna.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Osimhen accelera
Victor Osimhen (Getty Images)

Dal bomber Zapata al fattore Osimhen, il countdown di SerieANews

10. Doppietta alla Fiorentina, gol all’Udinese e al Bologna, l’Atalanta non si ferma nella battaglia per la Champions e nel mese di aprile si è affidata ancora di più al bomber Duvan Zapata, trascinatore della squadra di Gasperini.

9. La svolta del Cagliari, che può ancora combattere per la salvezza, è arrivata nelle due gare interne contro Parma e Roma. Tra i protagonisti assoluti c’è Razvan Marin, autore di due dei tre gol in campionato proprio in questo periodo così importante.

8. Nel Napoli l’uomo della continuità è Lorenzo Insigne, in una stagione balorda il capitano azzurro è sempre stato incisivo, infatti, è a quota 17 gol, vicino ai suoi record della stagione 2016-17. Ad aprile sono arrivate due doppiette, contro il Crotone e la Lazio, oltre al rigore trasformato contro la Juventus che non è servito ad evitare la sconfitta ma potrebbe essere utile per la battaglia negli scontri diretti e la differenza reti nella lotta Champions.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, la top 11 della giornata 33: domina l’Atalanta

7. La Fiorentina nella prossima stagione può ripartire da Dusan Vlahovic. Ad aprile l’attaccante serbo ha segnato cinque gol, soltanto nella gara contro il Sassuolo non è riuscito ad incidere. Spiccano la doppietta contro l’Atalanta e il rigore realizzato col “cucchiaio” contro la Juventus.

6. Il Napoli ad aprile ha finalmente trovato il fattore Osimhen, nel mese appena terminato ha segnato 4 dei suoi 7 gol stagionali. Da quando è tornato in forma, dalla sfida contro il Bologna del 7 marzo, Victor viaggia alla media di un gol ogni 96 minuti. Nell’alternanza con MertensOsimhen ha conquistato anche delle gare da titolare come contro Sampdoria e Torino in cui ha ben figurato.

Malinovskyi Atalanta porta palla
Malinovskyi (Getty Images)

Dalla riscossa italiana del Sassuolo al leader Malinovskyi

5. Rolando Mandragora è un perno della rivoluzione Nicola, ha realizzato un gol fantastico contro il Bologna lavorando da diga preziosa nelle partite contro Juventus, Udinese e Roma. Nell’ultima gara contro il Napoli, nel finale ha rimediato un’espulsione ma ha l’attenuante del compito ingrato di giocare a sinistra contenendo Lozano.

4. Nel Sassuolo si parla sempre degli attaccanti o degli uomini offensivi ma Consigli sta esprimendo un rendimento altissimo, innanzitutto perchè la qualità della costruzione del basso passa per i suoi piedi e poi per le parate compiute. In questo mese è stato decisivo in varie occasioni, soprattutto nelle vittorie contro Benevento e Fiorentina.

3. I problemi fisici di Berardi hanno tolto tanto al Sassuolo, ad aprile De Zerbi l’ha ritrovato. Berardi ha realizzato una doppietta contro la Fiorentina, un assist a Raspadori contro il Milan e il gol della vittoria ai danni della Sampdoria, una perla in rovesciata.

LEGGI ANCHE >>> Sassuolo, l’addio di De Zerbi può stravolgere il mercato

2. Raspadori è l’eroe di San Siro, nella gara che ha cambiato sia la corsa Champions che la rincorsa del Sassuolo per l’Europa. Ha realizzato una doppietta ma anche contro la Fiorentina ha inciso, procurandosi il rigore della rete del momentaneo 2-1.

1. Il leader del mese di aprile è Ruslan Malinovskyi, l’ennesima “variante” individuata da Gasperini, che ha saputo valorizzarlo al momento opportuno. Malinovskyi ha fatto gol alla Juventus, alla Roma, al Bologna, i suoi movimenti tra le linee a sostegno della punta hanno rappresentato uno strumento importante per aprire le difese avversarie.