Milan, dopo Donnarumma c’è la grana Calhanoglu: la situazione

Maldini riflette
Maldini (Getty Images)

Dopo la grana Donnarumma, il Milan potrebbe fare i conti anche con il rinnovo di Calhanoglu. Situazione in stand-by anche con il fantasista turco: le ultimissime novità in vista del prossimo calciomercato

Dopo l’affare Maignan (visite mediche già effettuate, attesa la prossima ufficialità), il Milan potrebbe fare i conti anche con il rinnovo contrattuale di Calhanoglu. Il trequartista turco potrebbe valutare nuove proposte e spaventando i rossoneri in vista della prossima stagione. 4-5 milioni di euro annui le richieste dell’entourage del giocatore, richieste che il Milan potrebbe decidere di non accontentare.

Un nuovo caso Donnarumma e un possibile addio immediato. Il centrocampista turco piace alla Juventus, pronta a valutare un possibile affondo in caso di rottura tra il club rossonero e il giocatore. Come noto, i bianconeri potrebbero affondare il tackle anche su Donnarumma, il quale resta alla finestra in attesa di un’offerta da circa 10-12 milioni di di euro annuii. Sull’estremo difensore rossonero resta forte anche l’interesse del Barcellona e del Manchester United.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Calhanoglu esulta
Calhanoglu (Getty Images)

Milan, preoccupa anche il rinnovo di Calhanoglu: attenzione anche a Kessie

Ritornando al discorso Calhanoglu, il Milan potrebbe decidere di mettere sul piatto della bilancia un’offerta leggermente superiore a quella attuale. Il piano rinnovi dei rossoneri non punterà su offerta fuori dagli schemi: il nuovo Milan punterà su un monte ingaggi al ribasso e sui giovani. Donnarumma verso l’addio e punto interrogativo Calhanoglu: la doppia situazione spinosa sarà risolta nel giro

LEGGI ANCHE >>> “Vergognoso e ridicolo!”, bordata a De Laurentiis in diretta

Massima attenzione anche alla situazione legata al futuro di Kessie: il centrocampista ivoriano andrà in scadenza il prossimo giugno 2022. Il Milan dovrà cercare di anticipare la sua offerta per non rischiare un’altra situazione stile Donnarumma o Calhanoglu. Per il rinnovo di Kessie trapela totale ottimismo.