Juventus, tripla cessione a centrocampo: certezza Bentancur

Bentancur
Rodrigo Bentancur (Getty Images)

Il calciomercato della Juventus potrebbe partire dal piano cessioni. L’arrivo di Massimiliano Allegri potrebbe rivoluzionare totalmente il centrocampo. L’unico certo della conferma sarà Bentancur.

La Juventus è pronta a programmare il prossimo mercato in vista della prossima stagione. Quasi certo l’addio di Cristiano Ronaldo, il quale sarà sacrificato per fare cassa e per risparmiare i 31 milioni di euro del suo ingaggio oneroso. La rivoluzione bianconera partirà dal centrocampo, dove Rabiot, Ramsey e Arthur potrebbe essere a rischio di cessioni.

Il centrocampista francese, però, potrebbe restare alla corte di Allegri per valutare nuovi possibili scenari tattici e molto potrebbe dipendere anche dall’Europeo dell’ex PSG. Verso l’addio Ramsey, valutato circa 18-20 milioni di euro e con grandi estimatori in Premier League. Per quel che riguarda Arthur, invece, il centrocampista brasiliano sarebbe rientrato nei radar del PSG.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Bentancur abbandona il campo contro l'Inter
Rodrigo Bentancur (Getty Images)

Calciomercato Juventus, tripla cessione a centrocampo: cambia anche l’attacco

Come accennato, il PSG potrebbe puntare l’indice su Arthur, non è escluso che le due società possano ragionare su uno scambio di giocatori. L’unico certo della conferma sarà Bentancur, pupillo di Allegri e pronto a far ritorno nella posizione di mezz’ala abbandonando definitivamente le chiavi della regia.

LEGGI ANCHE >>> Il Milan di Pioli scarica un calciatore: “Non lo vogliamo”

Tripla cessione a centrocampo, ma attenzione, come accennato, anche alla rivoluzione offensiva. Cristiano Ronaldo dirà addio: su di lui resta concreto l’interesse del PSG, ma anche del Manchester United. Più lontana la suggestione Real Madrid nonostante il ritorno di Carlo Ancelotti in panchina. Quasi certo il rinnovo del prestito di Morata, il quale costerà 10 milioni ai bianconeri. Verso il rinnovo anche Dybala.