Higuain svela perché la Juventus ha esonerato Sarri

Higuain sconsolato
Higuain (Getty Images)

Higuain è stato ospite della Bobo Tv dove ha parlato anche dell’esperienza di Maurizio Sarri alla Juventus.

Higuain è stato tra gli assoluti protagonisti di questi ultimi anni della Serie A. L’argentino con 36 gol, nel campionato 2015-16, ha stabilito il record, poi eguagliato da Immobile, di reti realizzati in una singola stagione. L’attaccante da un anno ha lasciato la Juventus per approdare all‘Inter Miami nel campionato statunitense.

L’ex di Napoli e Juventus è stato l’ospite della ‘Bobo Tv’ su Twitch dove ha parlato del sua vita negli Stati Uniti: “Perchè ho scelto gli Stati Uniti? Non avevo la grinta giusta. Il calcio mi ha dato tanto, ma era il momento giusto per fermarsi. Pensavo di giocare qui con la sigaretta in bocca, ma è un calcio duro come quello italiano. Soffri se non stai bene fisicamente”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Higuain porta palla
Higuain (Getty Images)

Il pensiero di Higuain su Juventus e Napoli

Higuain ha parlato anche del suo trascorso in Italia: “Il primo anno ho sofferto. Quando è arrivato Sarri mi ha convinto in cinque minuti a restare al Napoli. Lui mi ha fatto siglare 36 gol ed è stato un autentico maestro per me. E’ uno dei migliori tecnici che abbia mai avuto. Napoli? Abbiamo sfiorato lo Scudetto, ma fu un’annata fantastica. Juve? Torino è una città tranquilla, venivo da un altro mondo come Napoli. Alla Juventus mi mandavano in palestra tutti i giorni”.

LEGGI ANCHE >>> Acerbi accoglie Sarri alla Lazio e lancia un messaggio a Inzaghi

L’attaccante poi si è soffermato sull’esperienza di Sarri alla Juve: “Perché Sarri è andato via dalla Juve dopo un anno? Voleva giocare sempre a due tocchi e forse alcuni giocatori non si sono adattati alla sua idea di calcio, ma questo è solo il mio pensiero. Rimpianti? Non ne ho. Ho giocato le finali più importanti, ho sempre fatto gol e ho vinto in ogni campionato in cui ho giocato”.