Addio Calhanoglu, il Milan non ci sta e risponde alle critiche

Calhanoglu contro la Svizzera
Calhanoglu (Getty Images)

Paolo Scaroni, presidente del Milan, ai microfini della RAI ha commentato gli addii di Donnarumma e Calhanoglua.

E’ il giorno di Calhanoglu all’Inter. Il giocatore turco non rinnoverà con il Milan e si trasferirà in nerazzurro. Lo stesso Calhanoglu ha confermato la trattativa: “Ho raggiunto un accordo con l’Inter, domani sosterrò le visite mediche e firmerò il contratto”.

Dopo l’addio di Donnarumma, il Milan deve dire addio ad un altro giocatore fondamentale per il ritorno in Champions League dopo 7 anniPaolo Scaroni, presidente della team rossonero, ha commentato la trattativa tra l’Inter e Calhanoglu a ‘RAI Gr Parlamento’: “Più di quello non potevamo offrire, considerando il nostro budget. Buon per lui se dovesse trovare altre soluzioni”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Scaroni pensieroso
Scaroni (Getty Images)

Scaroni non rimpiange Donnarumma e Calhanoglu

Il dirigente si è soffermato su Donnarumma: “Abbiamo un limite per il costo dei nostri calciatori. Abbiamo proposto un’offerta che non è stata accettata. Gigio si è sempre comportato perfettamente, ho letto che voleva uscire dalla sua comfort zone. Il Milan ha preso un eccellente sostituto e Donnarumma continuerà la sua carrierà in un altro club. Quindi tutto si è risolto in maniera ottimale”.

LEGGI ANCHE >>> Milan e Real Madrid, aperto l’asse per portare due rinforzi a Milano

Scaroni hai poi concluso l’intervista, fissando i prossimi obiettivi del Milan: “Non abbiamo messo premi Scudetto, ma i tifosi è giustino che sognino. Il nostro obiettivo è avere una squadra competitiva sia in Italia che in Europa. Vogliamo sempre partecipare alla Champions. La qualificazione alla Champions è stata una sorpresa, ma meritata. Pioli? Ce lo teniamo stretto. Ibra? Tornerà più agguerrito di prima”.