L’Inter parte con una vittoria, ma il Lugano la obbliga ai rigori

Simone Inzaghi sorride
Simone Inzaghi (Getty Images)

L’Inter, nella sua prima amichevole stagionale, ha battuto il Lugano ai calci di rigore. I nerazzurri perdevano 2-0.

Tutti abbiamo ancora davanti agli occhi il trionfo dell’Italia di Mancini a Wembley contro l‘Inghilterra, ma le squadre di Serie A si stanno radunando in questi giorni per preparare al meglio la prossima stagione. Sulle panchine italiane ci sono stati tanti cambiamenti. Anche l’Inter, dopo il divorzio con Conte, ha dovuto ingaggiare Simone Inzaghi.

In serata l’ex allenatore della Lazio ha esordito come tecnico nerazzurro contro il Lugano nella Legano Region Cup. Inzaghi, avaro di molti nazionali, inzia la partita subito con il 3-5-2. L’Inter, come giusto che sia, nei primi minuti stenta a prendere il ritmo e va sotto per 2-0 grazie alle reti di Lovric e Facchinetti.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Marotta con mascherina
Marotta (Getty Images)

Buona la prima per l’Inter di Simone Inzaghi

D’Ambrosio, poco prima della fine del primo tempo, riapre il risultato su azione da calcio d’angolo. L’Inter pareggia nella ripresa al 54′ con una bella conclusione di Satriano. La sfida termina ai calci di rigore dove c’è un super Radu che fa vincere l’Inter con due penalty parati a Guidotti e Covilo.

LEGGI ANCHE >>> Inter, le parole sibilline di Marotta sui prossimi colpi nerazzurri

L’inizio balbettante dell’Inter è più che giustificato, considerando che quella contro il Lugano era la prima partita dopo tanto tempo. La squadra nerazzurra vuole difendere il titolo conquistato lo scorso campionato, ma deve anche confrontarsi con la necessità di rientrare nei costi. Per adesso c’è stata la cessione di Hakimi e l’arrivo di Calhanoglu.