Milan, saltato lo scambio per l’alternativa a Theo: spunta il retroscena

Maldini Massara Milan
Maldini (Getty Images)

Uno scambio intavolato e mai concretizzato. E’ spuntato il retroscena su una trattativa di casa Milan che è poi saltata.

Il Milan di Stefano Pioli si prepara ad affrontare una stagione che si preannuncia molto particolare, soprattutto per quelle che saranno le aspettative nei confronti di una squadra che ha ritrovato la bellezza della Champions League. Ma, soprattutto, ha ritrovato il ruolo da protagonista nel nostro campionato, avendo rappresentato per molto tempo la capolista della classifica.

Il Milan, tra l’altro, è una delle due big (insieme all’Atalanta) ad avere il vantaggio di poter proseguire il progetto tecnico con lo stesso allenatore dello scorso anno. E cosi a Pioli anche la fiducia di dare un’ulteriore slancio al suo percorso in rossonero, che lo scorso anno ha portato tante soddisfazione. La speranza, per il tecnico, è che qualche aiuto possa arrivare anche dal mercato.

Certo è che anche per il Milan, come per tutti del resto, pesa la crisi economica legata alla Pandemia, e che ovviamente costringerà il club a non spendere cifre esorbitanti per rinforzare le proprie rose.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Alex Moreno in azione
Alex Moreno (Getty Images)

Milan, saltato lo scambio col Betis Siviglia: il retroscena

In queste ore è spuntato un retroscena molto particolare, che riguarda proprio il Milan ed un’operazione di mercato che poteva andare in porto. Secondo quanto riportato da ‘Footmercato’, infatti, i rossoneri avevano pensato ad Alex Moreno, esterno del Betis Siviglia, per il ruolo di alternativa a Theo Hernandez.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, le parole di Nedved che confermano l’affare: nessun piano B

Una trattativa che – riporta il retroscena – era anche per avviata, con uno scambio che avrebbe visto Moreno approdare in Italia e Samu Castillejo fare ritorno in Spagna. Cosa è successo? Il tutto – si legge – sarebbe saltato a causa del blocco posto dal giocatore del Milan, che avrebbe rifiutato di ridursi l’ingaggio per approdare al Betis. Uno scambio che, dunque, non si è concretizzato ma che avrebbe fatto bene soprattutto al Milan.