Il piano B del Milan porta direttamente a Barcellona

Pioli soddisfatto
Stefano Pioli (Getty Images)

Il Milan tratta con la Roma l’arrivo di Florenzi ma precauzionalmente mantiene attive le alternative: dal Barcellona può sbarcare Dest

Il Milan sta discutendo con la Roma per consegnare a Stefano Pioli un’alternativa in più sulla fascia destra, Alessandro Florenzi. Il terzino della Nazionale di Roberto Mancini è il prescelto dalla dirigenza rossonera per rinforzare il blocco arretrato nell’anno del ritorno in Champions. Del romano piace anche la polivalenza dal momento che può ricoprire anche il ruolo di esterno alto, consentendo una soluzione in più al tecnico milanista. I rossoneri trattano con la Roma sulla base di un prestito con diritto di riscatto, che i giallorossi vorrebbero far diventare obbligatorio. Se l’operazione dovesse saltare però il Milan ha già pronta l’alternativa. Il direttore tecnico Paolo Maldini non vuole farsi cogliere impreparato e secondo ‘La Gazzetta dello Sport’ ha anche un piano B.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Sergiño Dest con la maglia degli Stati Uniti
Sergiño Dest (Getty Images)

Milan, obiettivo Florenzi: i rossoneri hanno anche il piano B se dovesse fallire la trattativa, è Dest del Barcellona

La principale alternativa ad Alessandro Florenzi, come rivela ‘La Gazzetta dello Sport’ è rappresentata da Sergiño Dest, giovane terzino destro del Barcellona. Anche lui può occupare il ruolo di esterno alto in caso di necessità. Si tratta sicuramente del piano B più intrigante sebbene il Milan si sia lasciato aperto anche altre opportunità. Il calciatore nato in Olanda ma d’origine statunitensi (ha vestito la maglia a “stelle e strisce” in più di dieci occasioni) è arrivato in blaugrana un anno fa in cambio di 21 milioni di euro. Il suo inserimento nella formazione di Ronald Koeman è stato graduale ma non è ancora completo. Nel passato campionato ha raccolto 30 gettoni di presenza, diversi dei quali però soltanto a gara in corso. La partenza dell’ex Ajax aiuterebbe il Barcellona a respirare dal momento che il monte ingaggi rimane alto malgrado l’addio di Messi e il limite salariale imposto dalla Liga è molto vicino.

LEGGI ANCHE >>> Il Napoli ha già dato ad Insigne la notizia che non si aspettava

Tra i tasselli che la dirigenza dovrà aggiungere alla rosa anche quelli nel reparto di centrocampo dal momento che, a gennaio, Kessié e Bennacer saranno impegnati in Coppa d’Africa. Oltre a quest’altro ruolo, scrive ancora ‘La Gazzetta dello Sport’, i rossoneri dovranno aggiungere un trequartista in grado di raccordare il gioco con la linea mediana.