La frecciata avvelenata di Jacobs agli inglesi dopo lo scandalo

Jacobs festeggia la medaglia d'oro
Marcell Jacobs (Getty Images)

L’atleta Marcell Jacobs, vincitore della medaglia d’oro nei 100 m alle Olimpiadi di Tokyo, è intervenuto sul caso doping che coinvolge l’Inghilterra.

Dev’esserci indubbiamente l’influenza di una sorta di giustizia superiore che mette in ordine e al proprio posto malefatte e talento. È accaduto in occasione delle ultime Olimpiadi di Tokyo. Dopo aver trionfato nei 100 m ottenendo la medaglia d’oro, Marcell Jacobs era stato accusato di aver fatto ricorso al doping. L’accusa era partita da Matt Lawton, giornalista inglese, e da lì si era diffusa nel corso dei giorni a macchia d’olio. Usain Bolt, ad esempio, aveva parlato di “scarpe magiche” in un primo momento. L’ironia è che alla fine è stata la Gran Bretagna a macchiare il percorso a Tokyo con un caso di doping.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Atletica, Jacobs sul caso doping dell’Inghilterra

Jacobs lancia la bandiera dell'Italia
Marcell Jacobs (Getty Images)

Si tratta di Chijindu Ujah, il primo della staffetta 4×100 arrivata un centesimo di secondo dopo la batteria italiana, è risultato positivo e la nazione potrebbe perdere la medaglia d’argento. Jacobs ne ha approfittato allora per togliersi qualche sassolino dalla scarpa a ‘Unomattina’: “Mi fa sorridere che loro, che hanno parlato senza pensare, ora debbano guardare in casa loro. Le accuse e i dubbi su di me non mi hanno toccato perché so tutti i sacrifici che ho fatto. Pochi giorni fa dicevano tante cose su di me, mentre ora l’accusa è per uno staffettista britannico”.

LEGGI ANCHE >>> La stagione del Milan inizia come peggio non poteva

L’atleta italiano ha poi ripercorso le emozioni della gara da lui vinta, che ha segnato un record nella storia dell’atletica italiana: “Non avevo nulla da perdere, ho voluto divertirmi. È stata una gioia immensa, mi sentivo pronto! Mi fermerò per tutto il 2021, non è una decisione semplice, ma arrivi a un punto in cui capisci che questo è solo un punto di partenza e il prossimo anno ci sono appuntamenti importanti e io voglio arrivare al top”.