Serie A, la prima top 11: brillano subito due volti nuovi

Abraham Roma
Abraham (Getty Images)

La top 11 della prima giornata del campionato di serie A mette in mostra un paio di volti nuovi: Maignan, nuovo portiere del Milan che ha il compito di sostituire Donnarumma, e Abraham, centravanti della Roma protagonista di un ottimo impatto all’esordio contro la Fiorentina.

La Roma di Mourinho è l’unica squadra che porta a casa due rappresentanti nella nostra top 11: il centrocampista Veretout, autore di una doppietta, e l’attaccante Abraham, che non ha segnato ma è stato decisivo con due assist.

In difesa premiamo i goleador, con la doppietta di De Silvestri e la rete di Skriniar, la prima del campionato 2021-22 a spiccare poi in un reparto che si completa con la prestazione gigantesca di Koulibaly Ola Aina.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

De Silvestri esulta
De Silvestri (Getty Images)

De Silvestri comanda la difesa dei goleador

Maignan guida la difesa della nostra top 11, se il Milan a Marassi contro la Sampdoria ha portato a casa un successo con un clean-sheet è anche grazie al portiere ex Lille, protagonista anche di parate importanti, soprattutto su Gabbiadini.

L’estremo difensore francese è stato abile anche nel gioco con i piedi, cercando anche la palla profonda per Leao.

In una prima giornata ricca di gol ci sono anche le reti dei difensori, ben tre, con la doppietta di De Silvestri, fondamentale per la vittoria del Bologna contro la Salernitana, e la rete di Skriniar, la prima del campionato in Inter-Genoa.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, è sfida a Paratici per il nuovo talento del calcio europeo

Due dei quattro difensori sono andati a segno, completano il reparto Koulibaly, protagonista di una prova dominante anche con un paio d’interventi decisivi.

Nel sistema di gioco di Juric, che valorizza tanto gli esterni di fascia, Ola Aina è stato protagonista di un’ottima prestazione. La spinta è stata intensa come del resto anche Singo dall’altra corsia.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Veretout palleggia
Veretout (Getty Images)

Da Veretout a Zaccagni, il centrocampo che abbonda di qualità

Il centrocampo della nostra top 11 abbonda di qualità con tre giocatori decisivi per i propri club. Le gesta di Zaccagni non sono bastate al Verona per far punti ma il talento della squadra di Di Francesco ce l’ha messa tutta. Rigore procurato e trasformato, un altro gran gol, una prestazione coerente con il rendimento della scorsa stagione.

Veretout, in attesa di eventuali rinforzi a centrocampo per la Roma, è l’uomo-chiave della mediana giallorossa e domenica contro la Fiorentina ha realizzato una doppietta, rivelandosi come uno dei principali protagonisti del successo giallorosso.

LEGGI ANCHE >>> La Roma di Mourinho affonda la Fiorentina, il Napoli vince in dieci

La Lazio ha sbancato Empoli nonostante un po’ di sofferenza e più di tutti il trascinatore è stato Milinkovic Savic, con gol del momentaneo pareggio e assist fantastico per il diagonale di Lazzari.

Abraham Roma
Abraham (Getty Images)

Abraham guida l’attacco della nostra top 11

Dybala nel secondo tempo è calato ma nella prima frazione di gioco ha dato spettacolo con il gol e lo splendido assist a Cuadrado. Non è ancora ai livelli d’intensità dei tempi migliori ma la qualità è tornata, l’ha rispedito tra i convocati dell’Argentina, e la Juventus può ripartire proprio da Dybala, considerando anche il caos intorno a Ronaldo.

Se il Cagliari è riuscito ad acciuffare lo Spezia con una rimonta emozionante dallo 0-2 al 2-2, lo deve a Joao Pedro, protagonista della scossa con cui hanno reagito i rossoblù. L’uruguagio ha prima segnato il gol del momentaneo 1-2 e poi il rigore del pareggio.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, è ufficiale la notizia che fa tremare i tifosi: “Niente Juve”

Abraham è l’altro volto nuovo della nostra top 11 oltre Maignan, il centravanti della Roma è stato decisivo allungando la squadra, dando profondità al gioco, fornendo esplosività e velocità. Non ha segnato ma ha trasformato dandogli freschezza e realizzando due assist. Non è assolutamente poco al debutto assoluto in maglia giallorossa e in serie A.