McKennie può salutare la Juventus: nome a sorpresa per il centrocampo

McKennie protesta
Weston McKennie (Getty Images)

La Juventus pronta a cedere McKennie ma servono almeno 30 milioni. Tre piste portano in Premier. Per sostituirlo si valuta Witsel.

Bocciato, senza (quasi) alcuna possibilità di appello. È fortemente in bilico il futuro di Weston McKennie alla Juventus. Il tecnico Massimiliano Allegri, dopo averlo osservato da vicino nel corso della preparazione estiva, ha dato il proprio via libera alla cessione del centrocampista. La società bianconera, attraverso il suo addio, conta di poter incamerare almeno 30 milioni e sono diversi i club della Premier League che intanto hanno richiesto informazioni su di lui.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Witsel in campo
Axel Witsel (Getty Images)

La Juventus pronta a cedere McKennie: servono almeno 30 milioni

Lo statunitense, che ha saltato la prima partita di campionato contro l’Udinese in quanto squalificato, è reduce da una stagione in chiaroscuro nonostante i 6 gol e i 3 assist messi a segno in 46 partite. La prima parte, infatti, è stata buona mentre da febbraio, a causa di numerosi problemi fisici e di alcuni comportamenti extra-campo non molto graditi dalla dirigenza, il suo rendimento in campo è calato drasticamente al punto da fargli perdere il posto da titolare.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, sì alla cessione di Ronaldo: scelto il nuovo colpo in attacco

Il suo nome ha attirato le attenzione dell’Everton, del Tottenham e dell’Aston Villa mentre il Bayern Monaco proverà ad affondare il colpo nel caso in cui non dovesse arrivare Marcel Sabitzer. Intanto la Juventus sta valutando diversi nomi per sostituire McKennie: nelle ultime ore è emerso quello di Axel Witsel, il cui contratto con il Borussia Dortmund è in scadenza nel 2022. I gialloneri sono disposti a prendere in considerazione la sua cessione ma serve fare in fretta. Il 31 agosto è dietro l’angolo.