Inter, il nuovo ritornello di Inzaghi è dimenticare il passato e Conte

Simone Inzaghi, allenatore Inter
Simone Inzaghi (Getty Images)

Simone Inzaghi è pronto al debutto in Champions contro il Real Madrid: le parole del tecnico dell’Inter e il paragone con Conte

“Scordiamoci il passato”. Simone Inzaghi è pronto al debutto in Champions alla guida dell’Inter ma non vuole che le scorie degli anni passati pesino troppo sulla mente dei proprie calciatori. “Abbiamo l’opportunità di scrivere una nuova pagina per il nostro presente” afferma in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Real Madrid, la stessa dello scorso anno quando i nerazzurri uscirono alla fase a gironi, come l’anno precedente. Allora c’era Conte in panchina ma è chiaro che Inzaghi non vuole paragoni: “Quello che è accaduto, compresa la doppia partita con il Real, è il passato”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Inter, Inzaghi e il dubbio Bastoni

Nel corso della conferenza Inzaghi ha parlato anche di Ancelotti: “Ho quasi 50 presenze in Europa, è chiaro che Ancelotti ne abbia più di me. Stiamo preparando al meglio la gara , giocandola con il coltello tra i denti, sperando di essere nella nostra giornata migliore”.

LEGGI ANCHE >>> Inter, perchè Correa può superare Dzeko nelle gerarchie

Una gara che l’Inter affronterà sicuramente senza Sensi e con il dubbio Bastoni: “C’è ottimismo ma dobbiamo valutarlo e vedere che risposte darà”. Poi si torna ancora sul passato: “Non dobbiamo pensarci: abbiamo l’opportunità di scrivere una nuova pagina importante”.