Inter, la buona notizia che attendevano i tifosi arriva dopo la vittoria

Inter-Atalanta, Inzaghi saluta
Inter-Atalanta, Simone Inzaghi (Getty Images)

Giungono i primi aggiornamenti rispetto alle condizioni di Joaquin Correa dell’Inter dopo l’infortunio subito nel primo tempo della sfida contro il Bologna.

La prima sfida da titolare con l’Inter in occasione della gara di campionato contro il Bologna non va nel migliore dei modi per Joaquin Correa. L’attaccante argentino infatti alla mezz’ora del primo tempo è stato costretto ad uscire dal campo per infortunio. Le sue condizioni al momento non sono troppo preoccupanti.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Inter, le condizioni di Correa dopo l’infortunio col Bologna

L'abbraccio di Lautaro e Correa in Hellas Verona-Inter
Lautaro Martinez e Correa, Inter (Getty Images)

Al 29′ l’attaccante ha chiesto il cambio dopo aver provato a resistere ancora un po’ in campo, credendo di recuperare la condizione. Tuttavia la botta al bacino durante uno scontro di gioco con Lorenzo De Silvestri è stata troppo forte per poter resistere ed Edin Dzeko l’ha sostituito accanto a Lautaro Martinez. Sembrava un colpo da smaltire subito e invece Correa non è riuscito nemmeno a restare seduto in panchina. El Tucu è rientrato negli spogliatoi e poi per precauzione e controlli è stato portato in ospedale, all’Istituto Clinico Humanitas.

LEGGI ANCHE >>> Inter, Inzaghi non ha dubbi ed esce allo scoperto: “E’ insostituibile”

“Incrociamo le dita”, aveva dichiarato in merito il tecnico Simone Inzaghi dopo la vittoria per 6-1 ed ha avuto ragione. Come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, gli esami strumentali hanno escluso lesioni al bacino. Si tratta soltanto di un forte trauma contusivo, essendo stati esclusi problemi muscolari. Le condizioni di Correa andranno comunque valutate ed è difficile immaginarlo a disposizione contro la Fiorentina nel turno infrasettimanale di martedì, ma l’argentino potrebbe comunque partire con la squadra e tornare completamente a disposizione per il match successivo, ovvero la sfida di sabato 25 settembre contro l’Atalanta.