Decisione definitiva, a fine stagione dirà addio all’Inter

Simone Inzaghi (Getty Images)

Dopo un lungo periodo in nerazzurro, alla fine della stagione Perisic lascerà l’Inter. Intanto vuole dare una mano ad Inzaghi per ripetersi

Ivan Perisic e l’Inter arriveranno al passo d’addio in estate. Il calciatore croato a febbraio compirà 33 anni. Il suo contratto è in scadenza e non vi sono mai stati dei colloqui per rinnovare il legame. Tutto lascia intendere pertanto che le strade si separeranno in estate. I nerazzurri, scrive questa mattina il ‘Corriere dello Sport’, avevano già pensato di cederlo la scorsa estate ma l’esterno ha preferito completare il suo percorso con l’Inter per poi decidere la prossima destinazione in totale tranquillità.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Un cross di Ivan Perisic
Perisic (Getty Images)

Inter, Ivan Perisic prossimo all’addio ma prima vuole lasciare il segno con Simone Inzaghi

Il futuro potrebbe quindi essere in Bundesliga. L’ultimo anno in nerazzurro però Ivan Perisic non vuole trascorrerlo a bivacchiare come hanno evidenziato le ultime settimane. La forma del croato è apparsa in netta crescita. Non a caso è stato decisivo nelle ultime gare, firmando il primo gol stagionale contro la Fiorentina e poi l’assist per Dzeko contro il Sassuolo, avviando la rimonta dell’Inter. Perisic si è ripetuto anche in nazionale sbloccando la gara contro Cipro.
Nei suoi ultimi passaggi a Milano pertanto non ha nessuna intenzione di mettersi da parte per fare largo a Federico Dimarco. Non a caso Simone Inzaghi, ricorda ancora il ‘Corriere dello Sport’, sta prendendo in considerazione idee alternative per fare coesistere i due. Il tecnico, sfruttando la poliedricità dell’italiano, ha impiegato quest’ultimo pure da terzo di difesa. Quindi quello tra Perisic e Dimarco non è necessariamente un dualismo perché le qualità dell’ex Hellas Verona, cresciuto nel settore giovanile dell’Inter, consentono all’allenatore piacentino di aggiungere qualità alla costruzione dal basso della sua squadra.
E anche Perisic può occupare altre posizioni del campo. Il croato può essere schierato in attacco, concedendo profondità all’Inter. Proprio in questa veste ha lasciato il sigillo contro la Fiorentina.

LEGGI ANCHE >>> Il Newcastle è già un pericolo: la Juve rischia di perdere il big a gennaio

Perisic è arrivato all’Inter nell’estate del 2015. I nerazzurri lo hanno prelevato dal Wolfsburg per circa 20 milioni di euro. Da quel momento è rimasto nerazzurro ad eccezione della stagione 2019-2020 quando si è trasferito in prestito oneroso al Bayern Monaco con cui ha ottenuto il ‘triplete’.