Caos Albania-Polonia, arrivano le scuse a metà della Federazione

Tifosi Albania
Tifosi dell'Albania (Getty Images)

Dopo la sospensione per 20 minuti di Albania-Polonia di martedì sera, la Federazione albanese ha diramato un comunicato.

E’ terminata la sosta dedicata alle nazionali. Si sono disputate sia le qualificazioni al Mondiale dell’anno prossimo che si terrà in Qatar che le semifinali e finali di Nations League, dove l’Italia è arrivata terza alle spalle di Spagna e Francia che ha vinto la competizione ai danni degli iberici.

Martedì la Svizzera battuto la Lituania ed ha raggiunto l’Italia in classifica. Il match tra gli elvetici e la squadra di Mancini di novembre sarà decisivo per decidere la vetta del girone. Altro match molto importante di martedì è stato Albania-Polonia, vinto dai polacchi grazie alle rete decisiva di Swiderski.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

nazionale albanese protesta
Nazionale dell’Albania (Getty Images)

La Federazione albanese: “Fatti che non onorano i nostri tifosi, ma anche i sostenitori della Polonia hanno lanciato degli oggetti”.

Dopo il gol della Polonia, la partita è stata sospesa per 20 minuti a causa di un lancio di oggetti di alcuni tifosi di casa verso i calciatori polacchi. Nella giornata di oggi è arrivato un comunicato della Federazione albanese: “I fatti di martedì non onorano i tifosi dell’Albania. Solo una decina di individui hanno rovinato l’ottima prestazione della squadra”.

LEGGI ANCHE >>> Il calciatore italiano più costoso vale 100 milioni di euro

La nota continua con un attacco ai tifosi polacchi presenti allo stadio di Tirana: “Ci sono state molte provocazioni, con un comportamento molto aggressivo, dei sostenitori della Polonia che hanno ripetutamente lanciato oggetti contro i nostri tifosi in due aree dello stadio. Al contrario, bisogna solo essere orgogliosi del comportomento dei nostri tifosi durante le trasferte disputate dalla nostra Nazionale”.