Serie A, il Covid mette nei guai il club: out due top player

Il Covid colpisce ancora la Serie A. La Fiorentina, infatti, ha reso noto la posività di due membri del gruppo squadra.

La Fiorentina è tra le sorprese di questa prima parte della stagione. Dopo gli ultimi anni molto deludenti, i viola sono tornati ad essere competitivi per qualificarsi alle coppe europee. L’uomo della svolta è sicuramente Vincenzo Italiano. L’ex tecnico dello Spezia ha risollevato un intero ambiente.

Pallone Serie A
Pallone Serie A (LaPresse)

I gigliati sin dalle prime giornate di campionato hanno mostrato un gran bel gioco. La punta di diamante della Fiorentina è sicuramente Dusan Vlahovic. Il centravanti serbo ha già segnato ben 20 gol nelle 24 partite disputate quest’anno in maglia viola tra la Serie A e la Coppa Italia.

In queste settimane si sta parlando molto del futuro di Vlahovic. L’attaccante è seguito dai maggiori club europei, tra cui la Juventus, ma Commisso sta facendo di tutto per farlo restare almeno fino a giugno. In attesa di capire il futuro del serbo, la Fiorentina è attesa domani dal match in Sardegna contro il Cagliari.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Vlahovic prima di calciare un rigore
Vlahovic (Getty Images)

Serie A, la Fiorentina ha comunicato la positività al Covid di due membri del gruppo squadra

La squadra di Mazzarri è terzultima in classifica e farà di tutto per strappare dei punti nel match di domani, mentre la Fiorentina vuole restare aggangiata alle prime quattro posizioni in classifica. Ma negli ultimi minuti è arrivato un annuncio che certamente avrà scombussolato i piani di Vincenzo Italiano.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Fiorentina, annuncio su Vlahovic: “Non vedo l’ora…”

La Fiorentina, infatti, ha comunicato la positività al Covid-19 di due membri del gruppo squadra, regolarmente vaccinati ed asintomatici. I due calciatori in questione potrebbero essere proprio Vlahovic e Saponara, visto che non sono stati convocati da Italiano per il match di domani contro il Cagliari di Mazzarri.