Inter, Marotta ha in pugno un top di Serie A: arriva a parametro zero

L’Inter pianifica le prossime mosse di mercato: in attesa di Dybala, riflettori puntati su un altro talento del campionato. Accordo vicino.

La mancata conquista dello scudetto è ormai alle spalle. L’Inter ha infatti già iniziato a pensare alla prossima stagione: l’incontro andato in scena nei giorni scorsi ha consentito al tecnico Simone Inzaghi e alla dirigenza di elaborare una strategia condivisa di mercato e capire quali elementi cercare di portare nella sponda nerazzurra di Milano.

Marotta saluta
Beppe Marotta (Ansa)

Paulo Dybala resta il preferito tuttavia prima di concretizzare il sogno il club dovrà necessariamente abbassare il monte ingaggi. Una questione che terrà occupata la società ancora qualche giorno: il tempo, soprattutto, di risolvere il contratto di Arturo Vidal (diretto al Flamengo) e di trovare la quadra in merito alla buonuscita richiesta da Alexis Sanchez, intenzionato a rientrare in Spagna dopo l’esperienza vissuta al Barcellona.

Imminente pure l’addio di Matias Vecino il quale, ieri, ha salutato ufficialmente la tifoseria. Partenze che consentiranno all’Inter di sfoltire la rosa, tagliare giocatori ritenuti non più funzionali al progetto e mettere insieme le risorse necessarie da destinare al colpo Dybala. Oltre al bianconero nel mirino dell’amministratore delegato Beppe Marotta è finito anche Henrikh Mkhitaryan autore di 5 gol e 9 assist in 44 apparizioni complessive.

Mkhitaryan esulta

Henrikh Mkhitaryan (Ansa)

Inter, Mkhitaryan è vicino: le cifre dell’affare

L’armeno è legato alla Roma fino a giugno e fin qui non ha ancora risposto alla proposta di rinnovo biennale messa sul piatto dai capitolini. I nerazzurri si sono inseriti a sorpresa trovando, stando a quanto riportato oggi dalla ‘Gazzetta dello Sport’, un principio di intesa con il giocatore sulla base di 4 milioni netti per due anni più vari bonus facilmente raggiungibili.

Ora si aspetta soltanto la risposta del diretto interessato, il quale si è preso alcuni giorni per riflettere sul futuro. I giallorossi, su input di José Mourinho che lo ritiene una colonna portante all’interno del proprio scacchiere, cercheranno di convincerlo a restare tuttavia in casa Inter, da ormai diverse ore, si è diffuso un certo ottimismo a riguardo. Il momento di non ritorno sta per arrivare: Roma o Inter, Europa League o Champions? All’ex Arsenal l’ardua scelta.