Inter, ottimismo per Dybala: nuovo summit in programma

L’Inter continua a spingere per arrivare a Dybala: filtra ottimismo nell’ambiente, in programma a breve l’incontro decisivo.

Questione di tempo, perché ormai il countdown è già scattato. Addirittura si parla già della possibile data riguardante l’annuncio (il 21 o il 22 giugno). Forse, in realtà, potrebbe servire qualche giorno in più ma il discorso non cambia. L’Inter e Paulo Dybala, infatti, sono vicinissimi dal convolare a nozze. L’argentino, dopo qualche settimana di riflessione, ha rotto gli indugi dando mandato al suo agente di approfondire i contatti con i nerazzurri.

Dybala esulta
Paulo Dybala (Ansa)

Il primo meeting andato in scena di recente non ha prodotto la fumata bianca decisiva, ma è stato comunque ritenuto positivo dalle parti. L’amministratore delegato Beppe Marotta, nell’occasione, ha messo sul piatto un quadriennale da sei milioni netti più vari bonus. Una proposta ritenuta non sufficiente dall’entourage dell’argentino: la distanza tra offerta e richiesta, in ogni caso, resta minima con l’Inter che conta di chiudere l’operazione a stretto giro di posta.

Il procuratore dell’ex numero 10 della Juventus Jorge Antun e l’intermediario Fabrizio De Vecchi, all’inizio della prossima settimana, incontreranno ancora una volta la dirigenza con l’obiettivo di sbloccare la trattativa e arrivare alle strette di mano decisive. Nell’ambiente nerazzurro, intanto, si è diffuso un certo ottimismo a riguardo.

Dybala in campo
Paulo Dybala (Ansa)

Inter, nuovo incontro a breve con Dybala

Dybala era finito nel mirino di diverse squadre tra cui Atletico Madrid, Manchester United, Borussia Dortmund ma alla fine ha prevalso la voglia di restare in Italia (dove si trova molto bene) e accettare il corteggiamento di Marotta. Il quale lo ritiene il rinforzo ideale da regalare a Simone Inzaghi per far diventare l’Inter ancora più competitiva ad alto livello.

Novità, come detto, sono attese a stretto giro di posta. Viva pure la pista che conduce a Romelu Lukaku: il belga spinge infatti per fare rientro nel luogo che, più di tutti, ha saputo valorizzarlo ed ha già chiesto alla dirigenza del Chelsea di lasciarlo partire dopo una stagione vissuta ai margini. Inzaghi sogna un doppio colpo da sogno, a Marotta il compito di concretizzarlo.