Inter, doccia fredda per un nuovo acquisto: Inzaghi ha deciso

L’Inter riflette in vista della prossima partita contro la Roma: il tecnico Inzaghi ha preso una decisione, brutto colpo per un neo acquisto.

Avanti con Simone Inzaghi, con la speranza di tornare quanto prima alla vittoria. Giornata di riflessione e di confronti quella di ieri in casa Inter: il presidente Steven Zhang ha interloquito a lungo con l’amministratore delegato Beppe Marotta, confermando la propria fiducia al tecnico nerazzurro. Le recenti brutte prestazioni offerte in campo dalla squadra preoccupano l’ambiente tuttavia adesso l’intenzione del club è quella di fare fronte comune e provare ad invertire il trend già alla ripresa del campionato.

Inter, Inzaghi riflette
Simone Inzaghi ha preso una decisione che non piacerà ad un nuovo acquisto (LaPresse)

La rosa, infatti, viene ritenuta di alto livello e secondo la società il quadro è destinato a migliorare con il ritorno in gruppo di Romelu Lukaku. Il belga ha ormai smaltito del tutto il problema al flessore della coscia sinistra e contro la Roma, con tutta probabilità, verrà schierato dal primo minuto. Un rientro importante per l’allenatore, il quale nei prossimi giorni proverà a studiare varie soluzioni atte a blindare la porta.

Nei primi 7 incontri di Serie A, infatti, la formazione ha incassato 11 reti. Troppe, secondo il club. Da qui la necessità di apportare qualche modifica strutturale alla retroguardia. Possibile, in tal senso, il declassamento permanente del deludente Stefan De Vrij (partito dalla panchina nelle ultime 2 gare) in favore di Francesco Acerbi. Per quanto riguarda la porta, invece, la strategia risulta chiara.

Onana pensieroso
André Onana: su di lui Inzaghi ha preso una decisione (LaPresse)

Inter, duro colpo per un nuovo acquisto: Inzaghi ha le idee chiare

Inzaghi si fida ancora molto delle capacità di Samir Handanovic e, stando a quanto riportato nell’edizione odierna del ‘Corriere della Sera’, l’idea è quella di confermarlo nel ruolo di portiere titolare in campionato. L’alternanza con André Onana, di fatto, non andrà più in scena. L’ex Ajax, salvo sorprese, difenderà quindi i pali dell’Inter soltanto in occasione delle partite di Champions League.

Una decisione drastica ma presa con cognizione dal tecnico che, nel momento di maggior difficoltà, ha intenzione di affidarsi agli elementi di maggior carisma per risalire la china. Per il nigeriano (ingaggiato a parametro zero nello scorso gennaio) una brutta quanto inattesa notizia: la sua avventura nella sponda nerazzurra di Milano non è partita come sperato.