La Champions non parla italiano: cade anche l’Inter per mano del Bayern. Nulla di fatto nell’altra sfida.

di Franco Avanzini

E tre. Dopo Roma e Milan anche l’Inter cade in casa complicando non poco il passaggio del turno. Per il Bayern Monaco è stata la rivincita della gbara persa in finale lo scorso anno. Decide Gomez allo scadere. Servirà un’impresa ai nerazzurri. Nell’altra gara nulla di fatto tra Marsiglia e Mancher United in un incontro privo di emozioni e molto noioso.

INTER-BAYER MONACO 0-1: Et’o unica punta nei nerazzurri con il duo Stankovic e Snejider alle sue spalle. Nei bavaresi c’è Ribery che, nella finale persa lo scorso anno, mancava per squalifica. Primo tempo molto bello con parecchie occasioni da rete su entrambi i fronti. Subito sfiora la rete di testa Ranocchia da pochi passi dalla porta spedendo la sfera di poco a fondo campo. Al 20′ Eto’ viene atterrato in area di rigore da tergo ma l’arbitro fa proseguire tra le proteste dei padroni di casa. Viene quindi ammonito Zanetti per proteste. Tredici minuti dopo vola Kraft per deviare una conclusione del camerunense dopo uno scambio con Snejider. Viene quindi ammonito Ribery per gioco scorretto. Quindi si infortuna Pranjic e viene sostituito da Breno. Maicon e Cambiasso vanno vicini alla rete mentre sull’altro fronte il più pericoloso è Ribery che colpisce la traversa. La ripresa si apre con un colpo di testa di Mueller che sfiora il palo della porta di Julio Cesar. Al 7′ Robben si allarga sulla destra e tira, palo esterno. Tre minuti dopo altro gillao, questa volta per Snejider, per proteste. Grandissima occasione per l’Inter al 12′. Spara Eto’o, Kraft ribatte centralmente, interviene Cambiasso che però calcia alle stelle. Al 18′ ci prova Schweinsteiger ma Julio Cesar blocca a terra. Un attimo dopo Gomes lanciato a rete viene frenato dall’uscita pronta del numero uno nerazzurro. Tedeschi che attaccano in prevalenza, Inter che non riesce ad uscire dalla propria metà campo. Si infortuna Ranocchia al 26′ e due minuti dopo viene sostituito da Kharja. Il franco amrocchino al 34′ impegna il portiere tedesco con un gran diagonale sul quale nessuno riesce ad intervenire. Sull’altro fronte ci prova Lahm ma il suo tiro è ribattuto, interviene Robben che però calcia alle stelle. Al 40′, da un calcio d’angolo, testa di Thiago Motta deviato dai pugni del portiere Kraft. L’italo-brasiliano e Luiz Gustavo vengono quindi ammoniti al 42′ per reciproche scorrettezze. Proprio allo scadere del 90esimo però il Bayern di Monaco passa in vantaggio con Mario Gomez che sfrutta una respinta corta di Julio Cesar sul tiro di Robben per insaccare. Nei due minuti di recupero, l’Inter si getta all’attacco senza però riuscire a trovare il pareggio. In Germania sarà durissima per la nostra formazione.

MARSIGLIA-MANCHESTER UTD 0-0: Nani, Berbatov e Rooney sono gli attaccanti degli inglesi cui i francesi rispondono col solo Brandao supportato da Lucho Gonzales, Ayew e Remy.Primo tempo privo di emozioni con le due squadre che si controllano principalmente a centrocampo senza trovare le giuste offensive per far male agli avversari. Fletcher ci prova dopo otto minuti dalla distanza ma Mandanda blocca in due tempi a terra. I marsigliesi non creano grandi occasioni e Van der Sar viene chiamato in causa prevalentemente da cross dalla tre-quarti sui quali fa un figurone. Peraltro sono molti gli errori da una parte e dall’altra per un incontro certamente da non ricordare. La ripresa si apre con una gomitata di Brandao a Vidic ma l’arbitro non vede ed il giocatore di casa viene graziato. al 10′ bella azione di Rooney che crossa, Mandanda esce a vuoto ma Heintze alle sue spalle rimedia. Poche emozioni in un incontro giocato a ritmi bassi. Al 25′ dentro Cheyrou nel Marsiglia e fuori Cissé. Due minuti dopo anche gli inglesi mandano in campo un uomo più fresco. E’ Scholes che rileva Gibson. Ci prova quindi berbatov da fuori area ma la mira è completamente sbagliata. Ma il Manchester United sta cercando di serrare i tempi per trovare il gol del vantaggio. Al 33′ Marsiglia al secondo cambio. Dentro Valbuena e fuori Remy. E’ bravo Mandanda ad uscire su Nani lanciato a rete. Il portiere marsigliese è bravo al 38′ nell’uscita alta su Fletcher, salvando di fatto la sua squadra dalla capitolazione. La partita non offre più nulla salvo un intervento scorretto su Rooney lanciato a rete che però non viene sanzionato dall’arbitro. Francesi ed inglesi non si fanno male rimandando alla gara di ritorno il passaggio del turno.