Fiorentina-Juventus, Allegri: “Dobbiamo comandare le partite”

FIORENTINA-JUVENTUS, ALLEGRI – Max Allegri è intervenuto quest’oggi in conferenza stampa per anticipare i temi del big match di domani contro la Fiorentina. I bianconeri hanno voglia di ribadire la propria superiorità in campionato e il tecnico bianconero rinforza il concetto davanti ai giornalisti presenti: “Ora dobbiamo comandare i match e crescere in fase difensiva. Bisogna migliorare questi aspetti”. 

Allegri parla anche del probabile cambio di modulo: “Il 3-5-2? Può essere un cambiamento dettato da scelta e anche necessità, vedremo domani. Devo verificare le condizioni di Chiellini perché ha avuto la febbre. Barzagli, invece, ha giocato due partite di fila e Lichtsteiner è fuori. Devo trovare un terzino per giocare a quattro: Barzagli, Cuadrado o Sturaro. La cosa più importante è l’atteggiamento“. Pochi dubbi invece per gli altri reparti: Alex Sandro è a disposizione e partirà titolare. Sono tutti a disposizione, l’unico che non si sa se respira, è Chiellini che ha 38 di febbre. Cuadrado e Pjanic possono giocare insieme, ma dipende da chi utilizzerò come terzino destro”.

Il tecnico della Juventus si aspetta miglioramenti soprattutto sul piano del gioco: “Troppe volte ci siamo fatti rimontare da situazione di vantaggio e dobbiamo lavorarci. Stiamo facendo una discreta stagione. Per farla diventare più bella, migliore, bisogna vincere almeno il campionato, poi vediamo se riusciamo a vincere la Champions e la Coppa Italia”. 

Chiusura sul mercato, con le voci che vogliono Evra lontano da Torino: “Non mi dà assolutamente fastidio – ha detto Allegri – perchè con Patrice, che oltre ad essere un grande professionista è un uomo, abbiamo parlato serenamente, tranquillamente, quindi sta valutando e sta aspettando. Anche io quindi sto aspettando la sua scelta, ma non dà alcun problema e non crea turbativa”.