Closing Milan, Moratti: “Berlusconi rivoluzionario, mancherà al calcio”

 

closing milan, morattiCLOSING MILAN, MORATTI PARLA DELLA CESSIONE DEI ROSSONERI: “FARE IL PRESIDENTE DA ADRENALINA”- Finalmente dopo mesi di estenuanti trattative il Milan ha cambiato proprietà. Dopo 31 anni di straordinari successi Silvio Berlusconi non sarà più il presidente/propietario del club meneghino ed oggi il sentimento più diffuso tra i tifosi rossoneri è quella della gratitudine.

Uno dei suoi più grandi sportivi, l’ex patron dell’Inter Massimo Moratti, ha voluto rilasciare alcune dichiarazioni sulla cessione dei ‘cugini’ milanesi. “Berlusconi ha fatto molto per il calcio italiano – afferma Moratti a SkySport31 anni sono veramente tanti. E’ stato un grande protagonista, ma soprattutto ha portato importanti novità: è stato un rivluzionario. Oggi si chiude un’epoca“.

Da ex presidente, Moratti ha già provato le sensazioni dell’addio al calcio: “Dolore? No, credo sia più un sentimento di nostalgia per non decidere più su cose che potevano dare gioia o disperazione alla gente. La carica di presidente ti da molta adrenalina, sensazioni che nessun altro ruolo societario ti da. Credo che questo mancherà anche a Silvio“.