Juventus, Bonucci fa autocritica: “Volevamo chiudere tutto domenica. Ora dobbiamo ritrovare la cattiveria”

JUVENTUS, BONUCCI FA AUTOCRITICA – Poteva essere in tre giorni, ora è una settimana: questo è il tempo che potrebbe occorrere alla Juventus per vincere due trofei su tre ancora a disposizione. Mancano poche ore alla finale di Coppa Italia contro la Lazio, alla quale i bianconeri potevano arrivare già da campioni d’Italia, ma la sconfitta contro la Roma ha rimandato il discorso, probabilmente, di una settimana.

La sconfitta contro i giallorossi ha mostrato una Juventus abbastanza spenta, con la critica che accusato i piemontesi di aver staccato la spina un po’ troppo presto, con molti che hanno anche ipotizzato una clamorosa rimonta di Roma e Napoli per il tricolore.

Uno dei pilastri della squadra bianconera, Leonardo Bonucci, però è tornato a parlare ai microfoni della UEFA, sottolineando la voglia di tutta la squadra di ripartire subito ritrovando la cattiveria che ha contraddistinto tutta la stagione bianconera:

“In spogliatoio dopo la sconfitta con la Roma ci siamo parlati, siamo uomini esperti che sanno di dover ritrovare la cattiveria giusta per rendere la stagione leggendaria. Dobbiamo ricreare lo stress positivo: il godere nel faticare e non prendere goal ci è mancato. Dobbiamo ritrovare la cattiveria. Il ko può essere utile per non sottovalutare la Lazio in finale di Coppa Italia. Contro la Lazio servirà la miglior Juve per conquistare il primo dei tre obiettivi”.

C’è stato un po’ di rammarico per Bonucci e tutta la squadra dopo la sconfitta di Roma, che ha fatto perdere un match-point importante alla Juventus per lo scudetto:

“Certo, avremmo preferito chiudere il discorso Scudetto, ma adesso dobbiamo rimanere concentrati, senza perdere altri punti in questo momento cruciale della stagione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *