Roma-Verona, Di Francesco deluso da Dzeko: “Brutte frasi, deve giocare per la squadra”

ROMA-VERONA, DI FRANCESCO DELUSO DA DZEKO – Una settimana non proprio semplice per Eusebio Di Francesco. Il tecnico della Roma sta preparando i suoi uomini alla sfida di campionato di domani contro il Verona. A tenere banco pero’ sono state le parole di Edin Dzeko, dopo il pareggio in Champions League contro l’Atletico Madrid.

LO SFOGO CONTRO DZEKO

Di Francesco, in conferenza stampa, ha affermato di non aver affatto gradito tali diachiarazioni: “Ci siamo chiariti e ho capito il suo sfogo. Ma le sue dichiarazioni non mi sono piaciute. Deve capire che bisogna sacrificarsi, ma sono convinto che tornerà presto al gol. So io come gestire la tattica e il suo ruolo”. Il tecnico ce l’ha un po’ con tutti: “Si parla troppo poco di alcune cose fatte bene, Perotti è quello che fisicamente sta meglio ed era con me da Pinzolo. Non voglio parlare poi delle tournée perché sarebbe come crearmi un alibi, tutti i grandi club le fanno, dico solo può essere difficile assimilare il mio metodo, ma io non voglio scimmiottare nessuno e vado avanti per la mia strada e col mio carattere, che non è bello quando mi ci metto”.

LE SCELTE DI FORMAZIONE

C’è intanto da preparare una sfida di campionato e Di Francesco non vuole cali di concentrazione: “Dobbiamo mettere grande attenzione in campo per la voglia di rivalsa che avrà il Verona, ma noi vogliamo vincere. Guai a prenderla sottogamba. Dovremo giocare di più in verticale e migliorare la tenuta mentale e fisica. C’è ancora bisogno di un po’ di tempo per completare il nostro percorso e il buon possesso palla fatto con l’Atletico non può bastare”. Sulle scelte di formazione infine: “Florenzi? E’ arrivato il suo momento e giocherà titolare sulla destra. E’ tornato a disposizione anche Karsdorp, mentre El Shaarawy ha bisogno di qualche giorno di riposo”.