Roma, Dzeko e il sogno Scudetto: “Juve ancora favorita ma la lotta è equilibrata”

Roma-Verona 3-0 pagelle, voti e highlights 4^ giornataROMA, DZEKO E IL SOGNO SCUDETTO – La Roma continua nella sua ottima marcia sia in campionato che in Champions League. I giallorossi, sotto la guida di Eusebio Di Francesco, stanno ottenendo risultati che a inizio stagione non sembravano così scontati. Tra i giocatori che più stanno aiutando la Roma a raggiungere questi risultati c’è sicuramente Edin Dzeko.

JUVE FAVORITA, MA LA ROMA C’E’

Il centravanti bosniaco è stato intervistato dalla rivista tedesca Kicker, ponendosi un obiettivo parecchio ambizioso: “Voglio portare la Roma allo Scudetto e ho ancora due anni per farlo. “La Juve rimane la favorita ma quest’anno la lotta è più equilibrata”.  Il centravanti ha voluto anche ricordare il suo inizio difficile nel nostro campionato: “Il primo anno in Serie A è stato difficile ma non sono uno che molla. I tifosi qui sono incredibilmente fanatici e il calcio ha un’importanza esagerata. Il primo anno è andato male perché al City, durante la preparazione estiva, non mi avevano fatto giocare sapendo che sarei andato via. Fisicamente ero fiacco e non fare gol comincia a pesarti psicologicamente. Dovevo ambientarmi alla Serie A. Quella prima stagione è stata d’insegnamento”.

DZEKO E IL RAPPORTO CON LA CITTA’ DI ROMA

Dzeko parla poi del suo rapporto con la città capitolina: “È difficile passare inosservati: se uno mi vede a cena parte il caos e in 100 mi chiedono autografi. Se posso evitare di andare in città evito. Però si vive bene, anche mia moglie e i miei figli stanno bene. Siamo a metà novembre e fa calduccio. In Germania non credo sia cosi”. Sabato ci sarà il derby, il centravanti bosniaco non puo’ esimersi dal dire la sua: “Sabato abbiamo il derby, per chi non lo vive è difficile capire: se vinci per i tifosi la vita è più bella. Finalmente le proteste dei tifosi sono finite, quindi vivrò il derby più caldo. Sfide così in uno stadio semi-vuoto erano tristi”.