Il mercato del dolce ritorno

Llorente, Nainggolan, Piatek, El Shaarawy
Llorente, Nainggolan, Piatek, El Shaarawy (foto da Getty Images)

Nainggolan ha tracciato la strada con il ritorno al Cagliari, ma gennaio 2021 sembra essere il mese dei ritorni con Piatek, Llorente ed El Shaarawy

“Certi amori non finiscono, fanno dei strani giri e poi ritornano”, recita una splendida canzone di Venditti che canticchiò Galliani per il ritorno di Kakà. Era il 2012 ma il calcio italiano non riesce a superare il caro vizio della nostalgia, basta pensare che la svolta del Milan è coincisa con il più importante dei ritorni: quello di Zlatan Ibrahimovic.

Piatek è vicino al ritorno al Genoa, la Juve pensa a Llorente  e la Roma ci riprova per il ritorno di El Shaarawy dopo l’avventura cinese.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

La tris di Nainggolan, Piatek torna da Ballardini

Nainggolan ancora una volta a Cagliari, è la prima storia che regala il calciomercato invernale. Il centrocampista belga approda in prestito secco dall’Inter, nella scorsa stagione ha realizzato 6 gol e 7 assist in 29 presenze, dando la sensazione di aver ritrovato la serenità dopo le difficoltà in maglia nerazzurra.

Il ritorno di Nainggolan è ufficiale, il prossimo potrebbe essere quello di Piatek al Genoa, da Ballardini, con cui ha condiviso il suo primo exploit. Il centravanti polacco all’Hertha Berlino non ha convinto realizzando in una stagione e mezza 8 gol in 29 presenze.

Molto meno rispetto all’avventura in maglia rossoblù quando in sei mesi, prima del trasferimento al Milan, realizzò 19 gol in 21 presenze. Il ritorno al Genoa è ad un passo, Piatek domani sosterrà le visite mediche, la formula del trasferimento è il prestito con il riscatto legato alla permanenza in serie A.

LEGGI ANCHE >>> Sorpresa Piatek, torna in serie A: domani le visite mediche

Depaoli all’Atalanta non ha convinto, il club bergamasco sulla fascia destra ha già ufficializzato l’arrivo di Maehle dal Genk. L’esterno destro ex Chievo è vicinissimo al ritorno alla Sampdoria, con Gasperini ha totalizzato solo tre presenze, contro il Napoli, lo Spezia e proprio i blucerchiati.

llorente juventus
Llorente alla Juventus (GettyImages)

Alla Juventus piace la nostalgia: Llorente è il prossimo ritorno?

Il 2020 è l’anno della nostalgia per la Juventus, l’idea Sarri sembrava il trionfo del nuovo e, nonostante il nono scudetto consecutivo, il cambiamento non ha funzionato.

Agnelli e Paratici così hanno scelto il marchio Juve, puntando su personaggi che conoscono molto bene l’ambiente bianconero avendolo già sposato in passato. Il progetto parte dall’allenatore, Andrea Pirlo ha iniziato la sua vita in panchina alla Juventus, dove da calciatore si è tolto grandi soddisfazioni.

Il post-Higuain in attacco durante il mercato estivo ha portato ad un altro ritorno, quello di Alvaro Morata che ha giocato proprio nella Juventus di Pirlo. Lo spagnolo è rientrato a Torino dopo cinque stagioni trascorse tra Real Madrid, Chelsea e Atletico Madrid. L’idea ha funzionato, Morata si è calato bene nel ruolo di spalla di Cristiano Ronaldo, lo dimostrano i numeri: 10 gol e 7 assist in 17 presenze tra campionato e Champions League.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, perchè Pirlo ha scelto Llorente: c’è un solo ostacolo

La Juventus pensa ad un altro ritorno per completare l’attacco: Fernando Llorente, un altro ex compagno di squadra di Pirlo. Fernando ha il contratto in scadenza col Napoli a giugno, i due club ne parleranno dopo la Supercoppa del 20 gennaio visto che a Gattuso mancano per infortunio sia Mertens che Osimhen.

el shaarawy roma
Stephan El Shaarawy – GettyImages

El Shaarawy e quella maledetta voglia di Trigoria: sarà la volta buona?

Stephan El Shaarawy nel luglio 2019 si trasferì in Cina, allo Shanghai Shenhua, non aveva tanta voglia di lasciare Roma ma l’ingaggio di 15 milioni a stagione era troppo allettante per far prevalere il cuore.

A distanza di due anni e mezzo, la nostalgia ha vinto, El Shaarawy vuole tornare, ci ha provato già in estate annunciando anche di tagliarsi l’ingaggio ma l’operazione non si è concretizzata.

Fonseca lo riprenderebbe volentieri ma sotto il profilo finanziario l’affare è ancora complicato, ci sono due strade: il prestito oneroso o la risoluzione contrattuale. La Roma gli proporrà un nuovo contratto sulla base di 2,5 milioni-3 all’anno, magari con l’inserimento dei bonus.

LEGGI ANCHE >>> Roma, El Shaarawy s’avvicina: ecco cosa cambia negli schemi di Fonseca

El Shaarawy con lo Shanghai Shenua non gioca dal 26 agosto ma è in forma, l’ha dimostrato nei 77 minuti giocati in Nazionale contro Moldavia, Polonia ed Estonia. Stephan trascorrerà il Capodanno a Dubai, poi tornerà a Roma, a metà gennaio dovrebbe rientrare in Cina per la Super League ma spera di non partire più, ha una maledetta voglia di Trigoria.