Mercato Lazio, definiti i nuovi piani: due cessioni e tris di acquisti

Il mercato della Lazio potrebbe entrare nel vivo già nel corso delle prossime settimane. Due potenziali cessioni illustre per poi puntare a una parziale rivoluzione. Sarà assalto a una nuova mezz’ala e due esterni d’attacco

Obiettivi, strategie e cura dei dettagli: la Lazio è già pronta ad analizzare le possibili strategie in vista del prossimo mercato. Quasi certo il sacrificio di Milinkovic Savic. Il centrocampista serbo saluterà la Capitale in caso di offerta da circa 70 milioni di euro.

Sarri a bordo campo perplesso
Sarri (ANSA)

La Juventus osserva interessata, non è escluso che i bianconeri possano presentare un’offerta ufficiale già nelle prime fasi della campagna acquisti. Lotito, come già sottolineato in più di una circostanza, prenderà in considerazione proposte pari o superiori ai 70-75 milioni.

Non solo Milinkovic Savic, la Lazio dirà addio anche ad Acerbi, soprattutto dopo le ultime vicende e il rapporto ormai deteriorato con i tifosi biancocelesti. Al suo posto si punterà con forte decisione su Romagnoli, pronto a dire sì al club capitolino.

Milinkovic Savic in azione
Milinkovic Savic (LaPresse)

Mercato Lazio, si raffredda l’idea Bernardeschi

Una nuova mezz’ala in caso di addio a Milinkovic Savic, Romagnoli al posto di Acerbi e poi affondo per altri due esterni d’attacco, doppia pedina fondamentale per le tematiche tattiche di Sarri in vista della prossima stagione. Difficilmente ci sarà un affondo su Bernardeschi, soprattutto perchè l’esterno offensivo della Juventus potrebbe rinnovare il suo contratto con i bianconeri.

Stesso discorso per Mertens, ormai a un passo dal nuovo matrimonio con il Napoli. Piacciono Messias e Berardi, con il secondo valutato circa 30 milioni di euro dal Sassuolo. Sarri potrebbe puntare l’indice proprio su di lui in vista della prossima sessione di calciomercato estivo.