Milan ai quarti di finale della Coppa Italia. Battuto il Bari. Troverà la Sampdoria.

di Franco Avanzini
Il Milan è l’ottava squadra che arriva ai quarti di finale di Coppa Italia battendo per 3 a 0 il Bari. Tabellone che ora si è completato ed è così composto (gare che si giocheranno la prossima settimana): Napoli-Inter, Juventus-Roma, Palermo-Parma e Milan-Sampdoria. Allegri perde Thiago Silva, sostituito da Yepes, per la sfida contro il Bari. Assente anche Amelia, in porta va Roma, ex Monaco. In attacco il trio delle meraviglie è formato da Robinho, Ibrahimovic e Cassano. Nei pugliesi va in porta Padelli mentre dopo un mese torna Parisi ed in attacco la coppia Kutuzov-Castillo. Avvio equilibrato con un tentativo di Parisi fuori bersaglio ed uno di Ibrahimovic respinto. Il primo ammonito arriva dopo undici minuti. E’ Gattuso, reo di gioco falloso. Cassano prova la conclusione ma il pallone viene respinto da Padelli. Il Milan attacca ed il Bari si difende come può. Il pareggio rimane sino al 19’ quando Robinho fa un assist al bacio per Ibrahimovic che scarica con potenza mandando la sfera sotto la traversa della porta pugliese. E’ l’1 a 0 rossonero. Un minuto dopo il Bari si rende pericoloso con Pulzetti. Sull’altro fronte tocca ad Antonini impensierire la difesa avversaria. Al 27’ Padelli blocca la conclusione di Robinho mentre sull’altro fronte, sei minuti dopo, Romero, servito da Raggi, si vede ribattere la conclusione. Cassano assist man ci riprova con Ibrahimovic ma questa volta lo svedese calcia fuori dalla porta di Padelli. Al39’ Pulzetti cede palla a Donati che tira mandando la palla di poco a fondo campo. Nel primo minuto di recupero arriva il raddoppio rossonero. Lo segna Merkel con un tiro da centro area con la sfera che finisce la sua corsa nell’angolino basso a sinistra della porta di Padelli. 2 a 0 e prima frazione di gioco conclusa con l‘ammonizione di Raggi. Due cambi ad inizio ripresa, uno per parte: Abate per Gattuso nel Milan ed Andrea Masiello per Pulzetti nel Bari. Partono meglio gli ospiti nella ripresa con un tiro di Donati parato da Roma. La risposta milanista è affidata a Robinho la cui conclusione però finisce a fondo campo. La partita va avanti al piccolo trotto, il Milan non insiste più di tanto ed il Bari non sembra aver la forza per riaprirla. Ed al 20’ subisce anche il 3 a 0 di Robinho con un tiro molto preciso. I quarti di Coppa Italia contro la Sampdoria a questo punto sono virtualmente conquistati dalla truppa di Massimiliano Allegri. Un minuto dopo Pirlo sostituisce Cassano. Anche Ventura si cautela pensando a domenica prossima e toglie Glick sostituendolo con Crimi. Sussulto Bari attorno alla mezzora con tiri di Kutuzov, Alvarez e Castillo che però non trovano grande fortuna. Il giocatore bielorusso viene sostituito quindi da Caputo. Al 33’ si mette in mostra pure Roma bloccando un tiro di Castillo dopo un traversone di Raggi. E’ l’ultima azione di un certo rilievo per una gara che il Milan vince agevolmente senza rischiare troppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *