Lecce e Sampdoria, lotta a distanza per un posto al sole. Romane artefici nella giornata di chiusura.

di Franco Avanzini

La salvezza è oramai un affare a due. Lecce a quota 38 e Sampdoria a 36 si giocheranno l’ultimo posto disponibile in serie A. Due gare alla conclusione della stagione in cui i blucerchiati, dopo la sconfitta nel derby, sono stati distanziati dai salentini che, nel pomeriggio, avevano battuto il Napoli.

La prossima settimana potrebbe anche non cambiare nulla. Entrambe le squadre hanno infatti impegni non impossibili. La formazione genovese ospiterà un tranquillo Palermo mentre il Lecce giocherà a Bari. Certo il derby pugliese potrebbe essere un’arma a doppio taglio per la formazione di De Canio. Il Bari non vuole regalare nulla e sicuramente giocherà alla morte pur di trascinare giù i cugini vicini. E’ chiaro però che le motivazioni del Lecce sono nettamente superiori rispetto a quelle barese. Il Palermo proprio non vediamo come possa fermare una Samp che giocherà con la bava alla bocca. Ma dovrà giocare come nel derby e non come nelle precedenti partite in cui ha faticato notevolmente per riuscire a segnare una rete.

Nell’ultima giornata saranno le romane che decideranno le sorti delle due antagoniste. La Roma ospiterà la Sampdoria mentre il Lecce ospiterà la Lazio in un testa coda davvero impressionante. La Roma non regalerà sicuramente nulla ai blucerchiati che, proprio lo scorso anno, avevano di fatto tolto lo scudetto a Totti e compagni. Neppure la Lazio regalerà nulla anche se occorrerà capire dove si troverà la squadra biancazzurra. Chiaramente appare più semplice che i giallorossi prendano almeno un punto di quante siano le possibilità che la Sampdoria ne ottenga a Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *