Calciomercato: la Juve anticipa tutti. Lazio, problemi coi rinnovi. Le milanesi sognano in grande

La Juventus è già scatenata sul mercato: dopo la presentazione di Andrea Pirlo, visite mediche a Torino per Reto Ziegler, terzino della Sampdoria in scadenza di contratto, che firmerà un quadriennale fino al 2015. Vicinissimo alla Juve anche Michele Pazienza, mediano del Napoli anch’egli in scadenza di contratto. Il sogno dei bianconeri resta Aguero, in rotta totale con l’Atletico. A Madrid sono sicuri: la società bianconera è l’unica in corsa per il talento argentino, la trattativa è molto complicata ma, con una buona offerta, si potrebbero convincere i dirigenti dell’Atletico.

La Juventus si è mossa molto in anticipo quest’anno soffiando alla concorrenza i pezzi pregiati del mercato dei “parametro zero”, facendo operazioni molto più oculate e meno costose rispetto a quelle della scorsa estate, che hanno portato a Torino ottimi giocatori rivelatosi poi veri e propri “flop”, su tutti Traorè e Martinez, mettendo da parte un buon budget da poter reinvestire su qualche grande colpo. La Juve è riuscita a battere la concorrenza di altre squadre come la Lazio, con la quale cercherà di imbastire una trattativa per portare già da questa estate in bianconero Lichtsteiner, in scadenza nel giugno 2012. Lotito vuole far cassa per evitare di perdere l’ennesimo giocatore a parametro zero e potrebbe chiedere quindi alla Juve Marco Storari, dato che sembra in partenza anche Muslera. Il procuratore del giovane portiere uruguaiano, Daniel Fonseca, ha intrapreso una guerra fredda con Lotito e non sembra voler cedere alle richieste del Presidente della Lazio.

Complicato anche il rinnovo per Maurito Zarate, che potrebbe quindi partire con un’offera da almeno 15 milioni di Euro. Il presidente biancoceleste vuole regalare ai suoi tifosi un grande colpo di mercato estivo, che potrebbe essereun attaccante da 20 gol: gli indiziati per ricoprire questo ruolo sono Gilardino e Maxi Lopez. Il primo è la scelta di Mister Reja, ma ha uno stipendio troppo alto. Il secondo ha un cartellino troppo costoso: le pretese del Catania si potrebbero attenuare solo con l’inserimento nella trattativa di Kozak, pupillo di Reja, fresco di rinnovo.

La Roma invece procede con estrema cautela. La nuova società e il Ds Sabatini sono ancora indecisi sull’allenatore che siederà sulla panchina giallorossa nella prossima stagione.Per quanto riguarda il mercato giallorosso, insistenti sono le voci che vedono Pizarro lontano da Roma, direzione Grecia. Tutto fermo ancora per il mercato in entrata.

Sulle sponde del Naviglio invece si sogna in grande: Hamsik per il Milan, Sanchez per l’Inter. La pista che porta allo slovacco però sembra molto complicata: le grandi d’Europa sono alla finestra per strappare il gioiellino del Napoli e De Laurentiis non vuole privarsene proprio ora, dopo aver appena raggiunto la tanto attesa Champions. L’offerta da fare alla società partenopea dovrebbe essere di oltre 30 milioni mentre il Milan è disposto a spendere molto di meno, inserendo magari contropartite. Molto meno complessa l’operazione che porterebbe ad Asamoah, alternativa allo slovacco,molto meno costoso e con una concorrenza minore. L’Udinese sarebbe disposta a cederlo di fronte ad un’offerta ragionevole. Lo stesso discorso vale per Sanchez, richiesto da mezza Europa. La famiglia Pozzo vorrebbe tenere il cileno almeno fino ai preliminari di Champions e cederlo solo nel caso in cui la squadra friulana fosse eliminata. Mancini e il suo City sono in netto vantaggio sull’Inter, causa la grande disponibilità di contanti dello sceicco Mansour. L’Inter quindi sembra intenzionata a concentrarsi su obiettivi diversi: Hazard del Lille e Parolo del Cesena. Il fantasista belga potrebbe lasciare la squadra francese per circa 20 milioni e potrebbe anche coesistere con Sneijder. Per il centrocampo da rinforzare si pensa a giovani italiani: Parolo e Poli. Il primo vuole riconfermarsi ad alti livelli, il costo non sembra un problema. Poli vuole giocare in grande club, di certo non rimarrà a Genova con la Samp in B.

Siamo solo agli inizi dell’estate ed il mercato italiano è già nel vivo, una stagione spettacolare si preannuncia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *