Palermo, Daniele Faggiano nuovo ds. Zamparini: “Con Foschi divergenze sul mercato”

Palermo, Zamparini sbottaPALERMO, DANIELE FAGGIANO – Ancora prima di iniziare ufficialmente la stagione, il Palermo deve fare i conti con l’ennesimo ribaltone societario. Rino Foschi ha annunciato ufficialmente le proprie dimissioni dal ruolo di ds rosanero, al suo posto arriva Daniele Faggiano dal Trapani. La decisione è stata resa ufficiale questa mattina, mentre il divorzio con Foschi era nell’aria già da tempo, seppure il dirigente era tornato a Palermo da appena 18 giorni. In passato aveva già lavorato con Zamparini a Palermo, ottenendo ottimi risultati.

Zamparini spiega il motivo dell’addio di Foschi, nelle parole riportate da Mediagol.it: “Io mi ricordavo il Foschi di sei anni fa, quando litigavamo tutte le settimane. Adesso sono rimasto sconcertato per come l’ho ritrovato, probabilmente non ce la faceva più fisicamente e psicologicamente. Condurre una campagna acquisti non è una cosa semplice”. Il presidente del Palermo non si aspettava un atteggiamento così remissivo: “La cosa che mi ha preoccupato è che a inizio estate gli avevo dato un compitino, cioè quello di trovare due difensori, tre centrocampisti, un esterno alto e un attaccante. Fino ad oggi nessun nome, fortuna che mi sto iniziando a muovere in prima persona. La settimana prossima arriveranno i primi acquisti”. 

Arriva adesso Daniele Faggiano, uno degli artefici del ‘miracolo’ Trapani, giunto ad un passo dalla promozione in Serie A. Il dirigente ha scritto una lettera d’addio al club granata: “E’ stata una decisione sofferta, dopo i tanti anni trascorsi qui e lo splendido rapporto instaurato con la famiglia Morace. Una scelta che faccio dopo avere rinunciato a proposte che mi sono venute da Società che militano nella stessa categoria del Trapani, ma quella di una Società di serie A, con una storia importante, come il Palermo mi è parsa, in questa fase della mia carriera professionale, irrinunciabile”.